CronacaNewsTerritorio

Lomellina, diossina ritorna sotto valori di sicurezza

L'esito dei monitoraggi condotti da Arpa Lombardia il 4 e 5 gennaio

 

CORTEOLONA – Rientrati sotto la soglia i valori di diossine e furani, come ampiamente previsto dai tecnici di Arpa Lombardia, nel territorio lomellino. Ridotti a 0.25 i picogrammi equivalenti per metro cubo (pgeq/mcubo). Questi i risultati delle analisi del secondo campionamento relativo al periodo che va dal 4 al 5 gennaio scorso.

 

L’incendio scoppiato a Corteolona la sera del 3 gennaio, si spiega in una nota di Arpa, ha avuto, come capita di solito in eventi di simile portata, un impatto significativo sulla qualità dell’aria solo nelle primissime ore, ma al momento dello spegnimento, nella mattina del 4 gennaio, la situazione è tornata immediatamente nei parametri indicati dall’Oms (organizzazione mondiale della sanità). Per diossine e furani infatti non è previsto un limite di legge, ma l’Oms indica in 0,3 pegeq/mcubo il limite al di sopra del quale si è di fronte a una sorgente di diossine che merita di essere individuata e controllata nel tempo. Le autorità competenti, già informate sui dati, sono al lavoro per ogni eventuale decisione di carattere sanitario.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi