Lombardia, sulle riaperture Guidesi chiede che ci siano anche bar e ristoranti all’interno

    3

    LOMBARDIA – L’assessore allo Sviluppo Economico lombardo Guido Guidesi si rivolge al governo e chiede di aggiustare il nuovo decreto, quello contenente le linee guida future per le riaperture e il ritorno alla normalita’, nell’ottica di dare piu’ respiro alle imprese e se possibile estendere l’orario del coprifuoco: “L’esecutivo- dice Guidesi- deve rivedere la sua posizione utilizzando il buonsenso come chiesto all’unanimita’ dalle Regioni”.

    Per esempio, come propone l’assessore lodigiano, si dovrebbe “dare la possibilita’ a bar e ristoranti di lavorare anche all’interno dei locali sia a pranzo che a cena”, e bisognerebbe “riaprire le palestre e i centri sportivi”, oltre a permettere “lo svolgimento di eventi e congressi”. E anche sul coprifuoco e sulla decisione di lasciarlo fino alle 22, Guidesi non e’ d’accordo: “Va riprogrammata una calendarizzazione- chiude il leghista- con riaperture piu’ celeri, estendendo l’orario di apertura fino alle 23”.

    Articolo precedenteVandalizzata sezione Lega di Legnano, Cecchetti (LEGA): “Solidarietà ai nostri militanti e sostenitori”
    Articolo successivoSanità d’eccellenza: a Niguarda intervento al cuore con strumento mai usato prima in Italia