Lombardia, Stefano Galli: ‘Verso un regionalismo differenziato’

    53

     

    MILANO – “La firma ieri a Trieste del Patto dei Governatori della Regioni Lombardia, Veneto e Liguria, insieme al prossimo governatore del Friuli Venezia Giulia, conferma che la strada che porta alle maggiori forme di autonomia per le Regioni virtuose, come quelle del Nord, è ineluttabile: il regionalismo differenziato è la strada privilegiata per approdare a una nuova organizzazione istituzionale, che ci consentirà di dare risposte alle istanze dei cittadini e permettere a tutto il Paese, da Nord a Sud, di crescere”.

    Lo ha dichiarato Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia con delega alle Riforme Istituzionali e alla Città Metropolitana.

    “Attendiamo con impazienza che ci sia finalmente un nuovo Governo a Roma – ha proseguito l’assessore Galli – per poter avviare la seconda fase della trattativa su tutte le 23 materie e così ottenere tutte le forme di autonomia previste a Costituzione vigente”

    Articolo precedenteElogio del sergente Hartman
    Articolo successivoCuggiono: “Artistinsieme 2018” nel segno della pace