CronacaNews

++Lombardia ‘sospesa’ tra arancione e giallo: domani la decisione

 

MILANO –Lombardia sospesa tra arancio e giallo. Un’attesa che durerà ancora 24 ore, dal momento che domani, venerdì 29 gennaio, avverrà come di consueto il nuovo monitoraggio dell’Istituto superiore della sanità.

Questa volta, ad essere presi in esame saranno i dati relativi alla settimana dal 18 al 24 gennaio, con un aggiornamento fino al 27 gennaio. In ballo non c’è solo la flessione della curva del contagio e degli ospedalizzati, ma anche un eventuale cambiamento di alcuni parametri che stabiliscono il grado di rischio di un’area geografica. Ecco perché, qualora i dati fossero soddisfacenti, potrebbero arrivare le nuove ordinanze del ministero della Salute, eventualmente in vigore già dalle 24 ore successive, quindi da domenica 31 gennaio 2021.  Quello che accadrà dal weekend in avanti non lo sa nessuno. Ottimismo in Veneto e Piemonte, spera nel giallo anche la Lombardia, anche se è tutt’altro che scontato.

Come ogni settimana, l’ordinanza del ministro alla Salute Roberto Speranza entrerà in vigore dalla domenica.  Riguardo ai passaggi di colore ci sono ancora Regioni in bilico. Per 5 realtà locali già in giallo probabilmente ci sarà una conferma. Si tratta di ToscanaCampania, Provincia di TrentoBasilicata e Molise. Se i buoni dati della settimana scorsa saranno confermati a queste si aggiungeranno CalabriaEmilia-Romagna e Veneto, che sono in arancione dall’8 gennaio, per un totale di circa 22 milioni di italiani. Ci sono poi una serie di Regioni, e cioè LazioPiemonteVal d’AostaLiguriaMarcheFriuli, e Abruzzo che sono in arancione dal 15 gennaio e l’altra settimana avevano dati da giallo (la Lombardia è in una situazione simile anche se ha avuto un passaggio in rosso poi modificato in arancione). Se saranno confermati questa settimana sarebbero al secondo monitoraggio consecutivo in quella situazione. Il Dpcm prevede che “la permanenza per 14 giorni in un livello di rischio o scenario inferiore a quello che ha determinato le misure restrittive comporta la nuova classificazione”. Il ministero però ha sempre fatto decorrere i 14 dalla prima certificazione di uno stato inferiore a quello che ha portato alla ordinanza restrittiva. E quindi dovrebbero aspettare ancora una settimana prima di passare al giallo­. Il nodo verrà sciolto domani.

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi