Economia/LavoroNews

Lombardia/Economia: Bonometti, il crollo della produzione impatterà sull’occupazione

Dati in caduta libera: manifatturiero -20%. La cassa integrazione non è la soluzione del problema

MILANO –  “Il crollo della produzione industriale in Lombardia nel primo semestre del 2020 “si ripercuotera’ inevitabilmente sui livelli occupazionali, che ad oggi tengono fittiziamente (-0,3%) soltanto per il blocco dei licenziamenti adottato dal governo”. Lo ha affermato il presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti, commentando i dati sull’andamento del manifatturiero (-20% la produzione). “Il blocco – aggiunge – moltiplica il ricorso alla Cassa Integrazione, senza affrontare in alcun modo le cause, il che determinera’ pesanti e negative ripercussioni, alla sua inevitabile scadenza. La cassa integrazione, che ha interessato il 71% delle aziende, non e’ la soluzione del problema. Bisogna investire su progetti che possano generare lavoro e occupazione, ma su questo versante non si vede ancora una precisa assunzione di responsabilita’ da parte governativa”.

 

Secondo Bonometti “le diagnosi ci sono, probabilmente ce ne sono fin troppe. Bisognerebbe cominciare a parlare con i fatti. Confindustria Lombardia e’ pronta a dare il suo positivo contributo a tutti i tavoli che si volessero aprire per lavorare per una ripresa vera, cosi’ come Confindustria nazionale, che lo ha ripetutamente proposto. Settori strategici, come l’automotive, la sanita’, la chimica, il tessile richiedono immediata attenzione, e il tempo non e’ una variabile indipendente”

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi