Lombardia e vaccini, i 5 Stelle: viva l’esercito (come i colonnelli del grande Monicelli)

    56

     

    MILANO – “Serviva l’esercito per smuovere l’inerzia del piano vaccinale di Regione Lombardia e mettere ordine nel caos che caratterizza l’amministrazione regionale di centrodestra. A lungo abbiamo invocato l’aiuto del governo per tutelare i lombardi dai disastri del trio Fontana-Moratti-Bertolaso, auspichiamo che questa linea prosegua da oggi fino al momento in cui potremmo dire di aver sconfitto il virus” dichiara il capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Regione Lombardia, Massimo De Rosa, in merito all’inaugurazione del punto vaccinazioni e tamponi drive through di Milano, al parco del Trenno.

    Ma

    “Ai limiti del grottesco, come d’abitudine, le dichiarazioni del presidente Fontana” attacca De Rosa: “Per un anno il centrodestra lombardo ha soffiato sul fuoco della tensione sociale, oggi invoca rapidità perché i cittadini sono al limite. È osceno il tentativo di smarcarsi dalle proprie responsabilità. Responsabilità che in Regione Lombardia sono direttamente in capo al governatore e alla sua giunta, dal momento che il Consiglio Regionale e le opposizioni sono stati tagliati fuori da ogni decisione da marzo dell’anno scorso.  Fontana e il centrodestra la smettano di nascondersi. La responsabilità di questo disastro è loro e saranno loro a doverne rispondere” conclude De Rosa.

    Articolo precedenteBusto Garolfo, i cittadini si ‘armano’ di sacchetti e ripuliscono il paese
    Articolo successivoRobecco sul Naviglio: incendio a Castellazzo dè Barzi, auto in fiamme nel garage (FOTO E VIDEO)