Lombardia, dal Consiglio Regionale NO al coprifuoco

    1

     

    MILANO  Eliminare il coprifuoco, misura “inefficace come misura di contenimento al virus ma al tempo stesso potenzialmente dannoso perche’ per evitare assembramenti servono invece orari piu’ lunghi di apertura delle attivita’”.
    E’ quanto chiede una mozione di Fratelli d’Italia (primo firmatario il capogruppo Franco Lucente), sottoscritta da tutti gli altri capigruppo del centrodestra (con emendamenti proposti dalla Lega e accolti), approvata oggi dal Consiglio regionale e con la quale si impegnano giunta e presidente ad attivarsi attraverso la Conferenza Stato-Regioni, e ogni canale istituzionale, per l’eliminazione del coprifuoco per “ripristinare una normalita’ senza rischi, senza limitazioni e al ritorno delle liberta’ personali sancite dalla Costituzione”.
    Il documento evidenzia come il coprifuoco serale “si e’ dimostrato palesemente inefficace come misura di contenimento del contagio, che la misura risale all’autunno dell’anno scorso e oggi appare desueta e inutile”, che la campagna vaccinale “sta procedendo a ritmo serrato” e che bisogna dare fiducia ai cittadini, che non possono essere penalizzati e trattati con paternalismo”. Il documento ha avuto il via libera con 40 voti favorevoli, 15 contrari. Il Movimento 5 Stelle non ha partecipato al voto ad eccezione del consigliere Piccirillo che si e’ astenuto
    Articolo precedenteBusto Garolfo punta al recupero delle ex scuderie
    Articolo successivoTrecate: Comune e Legambiente insieme per un parco intitolato alle vittime del Covid