Lissone: picchia e tenta di strangolare la fidanzata, arrestato dai Cc

    280

     

    MILANO Prima l’ha picchiata in modo violento, poi ha cercato di strangolarla e di ferirla al collo con un coccio di bottiglia, ma fortunatamente e’ stato fermato da una coppia di amici e la compagna e’ stata salvata. Per questo la scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato, per tentato omicidio, un 29enne, residente a Lissone , con precedenti di polizia per reati contro la pubblica amministrazione, la persona ed il patrimonio.
    VIOLENZA
           Secondo la ricostruzione, attorno alle 3 i militari sono intervenuti in un albergo in via Napo Torriani, in quanto all’interno di una camera era stata segnalata un’aggressione.
    Poco prima, due fidanzati avevano avuto un’accesa lite, durante la quale l’uomo aveva picchiato violentemente con schiaffi e pugni la compagna, una ragazza 23enne di origini marocchine, portatrice di handicap per la mancanza del braccio sinistro. Lui avrebbe anche tentato di strangolarla e di colpirla al collo con un coccio di bottiglia.
       Una coppia di amici che erano nella stanza vicina hanno dato l’allarme e lo hanno bloccato con l’aiuto del personale della struttura. La vittima, che ha riportato escoriazioni alla mano destra ed ecchimosi al volto ed al collo, e’ stata trasportata al Fatebenefratelli. L’uomo e’ finito in cella a San Vittore.
    Articolo precedentePavia, albanese arrestato per detenzione illegale di armi e droga
    Articolo successivo‘++Tre feste abusive, 34 persone identificate e sanzionate dalla Polizia