Linea Albairate-Bubbiano, Città Metropolitana e Stav tentano una mediazione

55

 

 

ALBAIRATE – Ci sono ancora delle speranze di NON far morire la linea Albairate-Bubbiano, che collega una parte dell’Abbiatense alla stazione di cascina Bruciata.

Ieri abbiamo riportato la protesta dei sindaci che dicono NO all’ipotesi di tagliare le corse della linea. Da qui la volontà di indire un incontro pubblico martedì 27 febbraio.

Ieri abbiamo sentito Città Metropolitana, che pur non avendo la gestione diretta del servizio (in capo alla Stav di Vigevano) ha ovviamente l’obiettivo di ascoltare i territori ed i Comuni.

L’ex Provincia di Milano ha ribadito la volontà di aprire un confronto coi sindaci delle comunità servite dalla linea, con l’obiettivo di RIMODULARE la linea e le corse, SENZA ALCUNA VOLONTA’ PREVENTIVA di soppressione della stessa.

L’impressione (come sempre, in casi come questi) è che gli utenti della linea non siano propriamente migliaia, da qui le evidenti difficoltà di chi deve far quadrare i conti del servizio, che peraltro è frutto di convenzione con gli enti pubblici.

Stav e Città Metropolitana, insomma, sono disponibili a valutare una diversa organizzazione delle corse, da concordare con i Comuni dell’Abbiatense.

Si tratta, ora, di aprire una fase di confronto e di dibattito. I Comuni serviti dalla linea sono attualmente Albairate, Bubbiano, Zelo, Gudo e Rosate e Calvignasco.

IL PROFILO DI STAV

STAV SpA è stata fondata l’ 11 Gennaio 1920. L’ oggetto sociale è stato individuato nell’esercizio del trasporto pubblico di persone con autobus. Nel 1921 è stato assunto il primo servizio di linea Vigevano – Garlasco svolto con 2 autobus.  Negli anni ’30 la STAV ha esteso la propria attività all’ esercizio di commercializzazione automezzi assumendo la concessione per la zona di Vigevano delle autovetture Fiat alla quale si sono aggiunte di recente i marchi Alfaromeo e Ssangyong.
Dal 2001 la società Stav ha acquisito la quota di maggioranza della società Cuzzoni e Gilona srl, società operante nel trasporto pubblico locale in Lomellina e nel settore noleggio autobus. Pur mantenedo due diverse configurazioni sociali la direzione d’esercizio è stata affidata alla medesima funzione aziendale: tale strategia permette di ottenere sinergie e integrazioni soprattutto nel T.P.L. che favoriscono l’utilizzo del mezzo pubblico mediante coincidenze tra le varie linee ed emissione di documenti di viaggio integrati. Nel gennaio 2006 la società STAV in qualità di azienda mandataria di un’ ATI ha sottoscritto un contratto di servizio con la provincia di Pavia per il servizio di trasporto pubblico locale nella sottorete Lomellina. Dal 2011 STAV svolge il proprio servizio di trasporto pubblico locale anche nella Sottorete Milano Sud-Ovest Lotto 5A. 
Articolo precedenteCorbetta, al via il laboratorio di teatro
Articolo successivoMagenta, 3 milioni per le opere pubbliche fino al 2020