Liceo Musicale, il Comitato Genitori ‘balla da solo’ e preannuncia una interrogazione parlamentare

    62

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

     

    Il Comitato Genitori del Liceo Musicale Quasimodo

    CONSTATATO CHE

    – Da oltre 4 mesi il problema della formazione classe prima, malgrado i numerosi contatti a vario livello politico-istituzionale e scolastico non trova soluzione
    – Il numero delle disponibilità di allievi pro classe prima è ora salito a 19 (le certificazioni dei genitori che confermano la volontà dei propri figli che si sono aggiunti ai 10 già certificati dalla scuola sono state inoltrate alla Direzione Scolastica del Liceo Musicale Quasimodo, come dalla stessa Direzione richiesto)
    – Essendovi la presenza fra le disponibilità sopra indicate di un disabile è prevista l’applicazione in particolare dell’art. 5 del DPR 81/09 che prevede che la classe sia formata da un numero massimo di 20 allievi
    – Si è ormai giunti al termine dell’anno scolastico ed è verosimile immaginare che, sulla base di quanto statisticamente comprovato, possano aggregarsi ulteriori allievi del territorio risultati respinti con il paradosso di poter risultare ora in sovrannumero
    – Nessuna risposta che dia certezze in merito alla deroga richiesta dal Comitato Genitori è a tutt’oggi pervenuta da parte delle Istituzioni coinvolte né dagli organismi scolastici preposti a partire dalla Direzione Scolastica del Liceo Musicale di Magenta
    – Lo stesso Ministro non dà risposte alle varie sollecitazioni documentate fattegli in linea con quanto la Legge prevede

    RITENUTO CHE
    vi sia oggi a maggior ragione la possibilità di applicare il cosiddetto “OD-Organico di fatto” che, attraverso i tecnicismi previsti nell’ambito della legislazione che attiene alla scuola consente di prevedere un organico di docenti entro metà luglio in virtù di mutate situazioni rispetto al 31/1/19 – come è ampiamente il caso per il Liceo Musicale Quasimodo di Magenta – quando era prevedibile solo un “OD-Organico di diritto”
    NEL PRENDERE ATTO
    della non adeguata considerazione sul piano politico-istituzionale e scolastico che si traduce in assenza di risposte concrete anzitutto a 19 famiglie buona parte delle quali attendono da oltre 4 mesi di sapere verso quale futuro indirizzare i propri figli
    HA PREDISPOSTO
    una “INTERROGAZIONE PARLAMENTARE CON RISPOSTA IMMEDIATA” con lo scopo di conoscere in forma scritta da parte de Ministero le ragioni di una scelta a favore o contro la richiesta di DEROGA avanzata formalmente in prima battuta sin dal 28/3/19 dal Comitato Genitori nel corso di un incontro promosso dallo stesso Comitato a Magenta di fronte a Sindaco, Vice Sindaco e Dirigente Scolastica e successivamente documentata agli organi politico-istituzionali e scolastici preposti secondo le indicazioni forniteci dagli stessi
    interlocutori e che prevede oggi una disponibilità di 19 allievi a fronte di un massimo di 20 tenuto conto di quanto sopra richiamato. Tale interrogazione verrà formalizzata entro la giornata del 14/6/19 in assenza di risposte certe garantiteci come ulteriore termine ultimo da parte dei nostri interlocutori.

    IL COMITATO GENITORI PRO FORMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2019/20 LICEO MUSICALE QUASIMODO DI MAGENTA

     

     

     

     

    Articolo precedenteLiceo Musicale, il centrodestra di Magenta compatto. ‘Il Pd ha preso un abbaglio’
    Articolo successivoLa lunga estate 2019 all’Idroscalo