Cultura/Tempo LiberoNews

A Legnano un musical per ricordare Valentina

LEGNANO – Un incidente stradale sottrae alla vita e ai suoi affetti Valentina Bizzarri. Era il giugno del 2011. Valentina aveva 23 anni, una casa a Legnano, amava la danza e il Palio.
I genitori, Rosaria e Nando Bizzarri, avevano acconsentito alla donazione delle cornee, e donato alla Terapia Intensiva dell’Ospedale di Legnano (in segno di riconoscenza per le cure prestate) due ventilatori portatili.
A oltre tre anni dal drammatico incidente, Rosaria e Nando e gli amici di Valentina hanno deciso di esprimere il loro ringraziamento all’Ospedale legnanese con un ulteriore contributo, questa volta destinato al reparto di Pediatria, diretto dal Professor Alberto Flores D’Arcais.
Il ricavato del musical “Forza venite gente” (del gruppo teatrale “Nati per gioco”), per la regia di Alberto Destrieri (che andrà in scena alle 21 il 9 e 10 gennaio e alle 16 l’11 gennaio 2015, all’oratorio di Legnanello di via Melzi) verrà infatti donato all’unità operativa legnanese.
Il senso di questa iniziativa che alimenta la memoria della giovane è così spiegato dai genitori: “Valentina era benvoluta da tante persone per il suo modo di essere. Vogliamo rivolgere il nostro invito a tutti, non solo a coloro che l’hanno conosciuta: venite a vedere questo musical. Facendolo otterremo due scopi: manterremo viva la memoria di nostra figlia e aiutaremo l’Ospedale a migliorare le condizioni di cura dei piccoli e degli adolescenti ricoverati nel reparto di Pediatria. Confidiamo quindi in una partecipazione numerosa”.
Il Professor Alberto Flores D’Arcais spiega come verrà utilizzato il ricavato delle tre serate: “La grande generosità dei genitori di Valentina ci permetterà di acquisire delle apparecchiature modernissime utili nella terapia dei bambini che necessitano di assistenza respiratoria per malattie acute come la bronchiolite, che colpisce prevalentemente bambini nel primo anno di vita, e che può risultare causa di insufficienza respiratoria. Tali moderne apparecchiature ci permetteranno di mantenere un’elevata qualità nell’assistenza dei bambini afferenti al Nostro Ospedale. Tutto ciò nel nome e nel ricordo di Valentina ”
Il Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, Carla Dotti: “Abbiamo conosciuto Valentina purtroppo solo attraverso la sofferenza dei suoi genitori. Dolore che si è tramutato in un primo gesto di amore verso i clinici che si sono occupati di Lei. Ora Rosaria e Nando rinnovano una prossimità che è sinonimo ancora di generosità. Prima la Terapia intensiva, ora la Pediatria. Valentina è il fil rouge di un rapporto che non si è interrotto, ma vive e ci aiuta ad accogliere chi bussa alla porta del nostro Ospedale a domandar salute.
Non sappiamo se continuiamo a meritarci tanta magnanimità ma di certo faremo di tutto per non deludere”.

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi