Legnano si prepara a festeggiare il mezzo secolo di sacerdozio di don Mario Caccia

    113

    LEGNANO – Per il quartiere Mazzafame, ma in generale per Legnano, è una tradizione ormai consolidata. La festa di Maria Santissima della Luce, oltre a rappresentare un momento di forte devozione per la vergine una cui riproduzione è stata donata alla parrocchia Cardinal Ferrari dalla comunità di Palermiti (Catanzaro), è una grande occasione di convivialità.

    E l’edizione del 2019 lo sarà ancora di più. Perché, da venerdì 5 a domenica 7 luglio, la comunità che fa riferimento alla parrocchia di via dei Salici avrà più di un motivo per vestirsi a festa. Sabato 7, infatti, alle 11.30, i fedeli si riuniranno tutti insieme per festeggiare il cinquantesimo anniversario di sacerdozio di don Mario Caccia, lo storico ex parroco con cui praticamente la chiesa nacque dal 1989. Alle 17, invece, è prevista un’altra santa Messa per l’esordio sacerdotale di don Luca Longoni. Alle 18 è previsto un concerto del corpo bandistico “Città di Legnano”. Il programma prevede anche la tradizionale via Crucis per le vie del quartiere. La statua di Maria Santissima della Luce fu donata in riproduzione alcuni anni fa alla chiesa dalla comunità di Palermiti che, nel quartiere, annovera una folta presenza di residenti.

    Cristiano Comelli

    Articolo precedenteAMGA Legnano: approvato il bilancio. Gestione più efficiente
    Articolo successivoAll’Idroscalo la trentesima edizione del Festival dei Giovani