Legnano, Olgiati e 5 Stelle: ‘Indagine scattata su base di nostro esposto’

    88

     

    LEGNANO – “La vicenda che ha portato all`arresto del sindaco Giambattista Fratus, del vicesindaco Maurizio Cozzi e dell`assessore Chiara Lazzarini è emersa anche grazie a una segnalazione trasmessa alla procura dal MoVimento 5 Stelle di Legnano”. Così in una nota Riccardo Olgiati, portavoce alla Camera per il MoVimento 5 stelle ed ex consigliere comunale a Legnano.

    “Non esultiamo per l`arresto di chicchessia, tantomeno per circostanze che di fatto segnano uno dei momenti più tristi della politica del nostro territorio, ma siamo convinti di aver dato un contributo prezioso alle indagini e quindi di aver aperto alla possibilità di fare piena luce su una storia quantomeno oscura.

    Ad inizio 2018 veniva recapitato al Movimento 5 Stelle di Legnano un dossier anonimo che conteneva una serie di informazioni in ordine a presunte irregolarità nelle procedure di assunzione nella societá AMGA SPA. Ritenuti i fatti in esso contenuti gravi e particolarmente circostanziati, lo abbiamo sottoposto all`attenzione della Procura competente affinché svolgesse i dovuti approfondimenti, e così è stato. Purtroppo, in queste ore, non possiamo fare a meno di constatare che lì dove avevamo intuito la presenza di una zona grigia gli inquirenti hanno effettivamente riscontrato delle ipotesi di reato gravi”, conclude.

    Articolo precedenteLegnano, il coordinamento regionale di FI sospende Cozzi e Lazzarini
    Articolo successivoMimmo Lucano e Bareggio, il resoconto della serata col Comitato Pace