”Le tre rane di Leonardo: tra arte e cucina”: al via a Magenta il primo appuntamento dedicato all’anniversario leonardesco

    37

    MAGENTA –  L’inaugurazione è prevista per questo pomeriggio, alle 18,  presso la Biblioteca di Magenta in Via Fornaroli, 30. 
    Seguirà una degustazione dell’ “Aquarosa” di Leonardo e verrà esposta la riproduzione ridotta in pasta frolla, di una macchina da lui inventata, proposte  dalla pasticceria “Il Pastiss” di Magenta. 
    L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative celebrative che l’Amministrazione ha già in programma e nella campagna nazionale  promossa dal Centro per il libro e la lettura, “IL MAGGIO DEI LIBRI”.  


    La campagna si avvale, oltre che della collaborazione di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Unione delle Province d’Italia, Associazione Nazionale Comuni Italiani), di tutti i soggetti strategici impegnati nella promozione della lettura (Associazione Italiana Editori, Associazione Librai Italiani, Associazione Italiana Biblioteche) e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.
    La mostra metterà in rilievo un aspetto poco conosciuto di Leonardo: il suo amore per la cucina. Tra le tante invenzioni del Genio, Aquarosa è una delle più originali: si tratta di una bevanda afrodisiaca  la cui ricetta è contenuta nel Codice Atlantico conservato a Milano nella Biblioteca ambrosiana: prevede l’uso di estratto di rosa, zucchero limone e poco alcool.
    All’inaugurazione sarà presente la dott.ssa Simona Gelmetti, storica dell’arte e guida turistica di Milano che darà il suo contributo su Leonardo artista.

    *La mostra è visitabile durante gli orari di a apertura della Biblioteca   
     Lunedì e sabato dalle 09:00 alle 14:00  dal martedì al venerdì dalle 09:00 alle 19:00  e sarà aperta fino al 31 maggio 
     

    Articolo precedenteMagenta perde anche il Comandante dei Vigili. Razzano: “Un Comune sempre più allo sbando”
    Articolo successivoRescaldina: questa sera si riunisce il “Consiglio baby”