Lavoro extra per la Polfer: due arresti nei pressi della Centrale e di Lambrate

231

MILANO – La Polizia Ferroviaria di Milano ha arrestato un marocchino di 26 anni per spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti nella piazza antistante la stazione ferroviaria di Milano Lambrate, hanno individuato lo straniero che spacciava droga e, avvicinato da alcuni ragazzi, in cambio di denaro ha ceduto qualcosa.

 

I poliziotti hanno proceduto al controllo dell’uomo che, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di oltre un etto di hashish e 40 euro, provento di attività illecita, il tutto posto sotto sequestro.

Gli agenti della Polfer, durante il servizio presso la stazione di Milano Centrale, hanno notato lungo la banchina della Metro linea verde, tre donne note alle forze di polizia che, posizionate alle spalle di ignari viaggiatori, hanno cercato una vittima da derubare. Le tre ragazze, notata la presenza degli operatori, hanno cercato di allontanarsi repentinamente dal binario ma sono state bloccate. Da un controllo in banca dati, una delle suddette, è risultata evasa dagli arresti domiciliari ed è stata arrestata.

 

 

 

 

Articolo precedenteAlzheimer. Fontana: “Milano e la Lombardia ancora una volta protagonisti nello studio della malattia”
Articolo successivoAddio alla Regina che schivava la fama…. in un mondo di morti di fama. Di Massimo Moletti