Last Train To Juarez – “Dirt And Stone” (2021) , by Trex Roads

121

Rieccoci per un altro viaggio nella musica country indipendente americana. E viaggio è proprio la parola giusta amici.
I leader di questa band, Dejan Knezevic, di chiare origini balcaniche, viene da Phoenix, Arizona e ha iniziato la sua carriera proprio come uno degli artisti a cui si è ispirato per perseguire la sua carriera, Cody Jinks. Difatti Dejan ha cominciato con l’heavy metal, salvo poi capire che la sua strada musicale sarebbe stata quella battuta da Jinks appunto ma anche da Jamey Johnson, Ward Davis e tutto il movimento chiamato nuovo outlaw country. Dicevamo viaggio perchè i Last Train To Juarez che hanno iniziato la loro storia nel 2018 hanno cambiato più e più volte la line up, per scelte artistiche e vicissitudini varie, hanno provato più volte la chimica perfetta.
La band capitanata da Dejan aveva già provato anche la strada di un EP, precedente a questo, ma il risultato venne poi scartato, un viaggio irto di difficoltà ma si sa come dicevano gli AC/DC nel loro famoso pezzo è una lunga strada fino alla cima se vuoi il rock and roll. Proprio così, loro sono un esempio perfetto e oggi con la band finalmente completa e sul pezzo, questo EP sarà certamente l’inizio di una luminosa carriera nel mondo della musica indipendente americana.

Oltre a Knezevic, voce e chitarra, il gruppo è formato da Mark Tomeo alla pedal-steel, dobro e ai cori, da Brian Teille alla batteria, da James “Chief” Yepa al basso e Stephen Deak Dietrich all’altra chitarra.
L’EP inizia con il primo singolo, Bike Weed and Whiskey e mette subito in chiaro la direzione musicale del quartetto. Un fantastico outlaw country di quelli da cantare e ballare, fantastico il lavoro della chitarra e della pedal-steel, un pezzo molto ispirato al country degli anni ’70 e convincente. La voce di Dejan Knezevic sembra nata per questa musica, siamo al primo dei 7 brani e siamo già convinti.

 

Il fruscio di una puntina sul vinile ci introduce la splendida ballata Outlaws, dal sapore western, un brano molto texano anche se i ragazzi vengono da un’altra terra, troveranno molti fans fra chi ama quelle sonorità. Sottolineo la prestazione di Tomeo alla pedal-steel, un sapore di country d’altri tempi che mi ha colpito molto.
La title-track è anch’essa una ballata dal sapore malinconico, la voce di Knezevic ci guida sapiente in questa lenta cavalcata al tramonto, fra la polvere e i serpenti a sonagli. Bellissima.

 

Ten è anch’essa country ma più solare rispetto alle precedenti ed è un’altra vetrina per la voce intensa e convincente del leader. Ci sono tutti gli ingredienti per una presenza fissa nelle radio che amano sparare vere ballate country suonate con cuore e passione.
L’EP si chiude con con Still The One, un brano lungo, un country anch’esso dall’ispirazione anni ’70, un’altra bella cavalcata questa volta più veloce ma sempre col sapore del west e del suo magico deserto sullo sfondo.
Sette canzoni convincenti e che lasciano ben sperare per un futuro luminoso, si sa la strada del successo attraverso i live e i passaparola è dura, ma è sempre piena di soddisfazioni se si ha la passione e il talento di artisti come i Last Train To Juarez.
Un passaparola che sarà di certo aiutato dal tour che i ragazzi intraprenderanno con il mitico outlaw Billy Don Burns, una vera leggenda della musica country e non solo americana.
Non resta che consigliare a voi di scoprire questa ottima band dell’Arizona e di fare un enorme in bocca al lupo a Dejan Knezevic e al suo Ultimo Treno per Juarez.

 

Buon ascolto,
Claudio Trezzani by Trex Roads www.trexroads.altervista.org
(nel blog trovate la versione inglese di questo articolo a questo link : https://trexroads.altervista.org/dirt-and-stone-last-train-to-juarez-2021-english/

(Credits of pictures to Chief_James_Photography)

 

Articolo precedenteMobilità, firmata da sindaci e associazioni la lettera per chiedere l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni di Magenta e Corbetta – Santo Stefano Ticino.
Articolo successivoArmonica e piano blues: il duo Speranza – Musazzi sabato 11 settembre a La Tela di Rescaldina