L’assoluzione di Massimo Garavaglia. La moglie Marina: “E’ la fine di un incubo”

    255

    MILANO – “La verità rende liberi. Sono contento che alla fine tutto sia andato per il meglio. Non è stato un periodo semplice però va bene anche così”. Con questa breve ma intensa dichiarazione il Vice Ministro Massimo Garavaglia, ieri pomeriggio, via Facebook, aveva commentato il verdetto di assoluzione nel processo in cui lo vedeva coinvolto insieme all’ex Vice Governatore ed ex Assessore alla Sanità Mario Mantovani. 

    Per la moglie Marina Roma, oggi Sindaco di Marcallo con Casone, si tratta della fine di un incubo. L’assoluzione di Garavaglia, è stata accolta come una autentica liberazione da molti politici ed amministratori locali dell’est Ticino che hanno conosciuto Sgara dai tempi in cui era sindaco a Marcallo con Casone e prima ancora da storico fondatore e batterista della band musicale dei Gamba de Legn. 

    Oltre, infatti, alle dichiarazioni riportate ieri dal nostro quotidiano on line, da parte dell’amico e fedelissimo Curzio Trezzani, già Sindaco di Boffalora sopra Ticino e oggi Consigliere regionale del Carroccio, la vicinanza a Garavaglia è ampia e bipartisan.

    A partire da Luca Del Gobbo, Sindaco di Magenta, Consigliere regionale e componente della Giunta di Roberto Maroni, insieme allo stesso Garavaglia. Non avevo dubbi Massimo, hai sempre dimostrato di essere un politico capace, trasparente e competente, e sempre leale…un abbraccio” scrive Del Gobbo. C’è poi l’amico di #Sgara Alessandro Maggioni, di Corbetta. A lungo impegnato in politica in Consiglio comunale, già Assessore comunale con la Giunta dell’allora Sindaco Francesco Prina.   Caro Massimo, mai dubitato – come sai – della tua innocenza, conoscendoti bene. E so quanto ti è pesata questa vicenda. Oggi puoi festeggiare. Te lo meriti. In gamba, Sgara!”.

    E sempre dall’aria ‘Dem’ arriva l’abbraccio del magentino Flavio Cislaghi:  Chi ti conosce non può che essere contento! Bravo Massimo e continua il tuo impegno con serietà, capacità ed onestà.” Anche Martino Steffanoni, già Sindaco di Santo Stefano Ticino, e tra i fondatori della cosiddetta ‘band musicale dei Sindaci’ – assieme a Massimo Garavaglia, Maurizio Salvati di Arluno e Sergio Garavaglia da Ossona – non ha fatto mancare il suo sostegno al Vice Ministro di Marcallo con Casone: Massimo Garavaglia è stato assolto con formula piena. Ne ero sicuro. Lo conosco come fiero avversario politico, lo conosco come persona onesta e competente”.  Si unisce poi il saluto di diversi sindaci, tra cui quello di Magenta Chiara Calati e quello di Santo Stefano Ticino  Dario Tunesi. Insomma, l’elenco è lungo e davvero trasversale.

    F.V.

    Articolo precedenteVigili contro la Giunta? In Comando di Polizia Locale a Bareggio nessuno sa nulla!
    Articolo successivoMario Mantovani resta in trincea. Ma sono in tanti quelli al suo fianco