L’Arcidiocesi di Milano sospende i funerali in chiesa

    58

     

    MILANO –  A seguito del nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei ministri datato 8 marzo 2020 sono sospese a Milano tutte le celebrazioni esequiali (funerali), con l’invito a compiere la benedizione del sepolcro e i riti di sepoltura rispettando le distanze di sicurezza. Lo annuncia in una nota l’arcidiocesi di Milano. La santa messa esequiale, si legge, potrà essere celebrata al termine dell’emergenza. Norme anche per la celebrazione del sacramento della Confessione che deve avvenire in luogo ampio, evitando l’uso del confessionale, e rispettando la distanza di almeno un metro.

    Confermate, inoltre, le altre norme relative alla sospensione delle S.
    Messe con il popolo, la chiusura degli oratori, la sospensione degli incontri ed il mantenimento dell’apertura delle chiese, così come comunicato il 6 marzo scorso.
    Articolo precedenteDa Giorgio Armani 1.250.000 euro a ospedali di Milano e Protezione Civile
    Articolo successivoAbbiategrasso, Amaga continua la sanificazione e chiude lo sportello pubblico