Parabiago, il Comune rivolge un saluto e ricorda con affetto Don Giuseppe Beretta

147

PARABIAGO – Questa mattina è venuto a mancare Don Giuseppe Beretta. La Città di Parabiago lo ricorda con molto affetto per la sua presenza sempre attiva e disponibile verso le fragilità e il sociale per quasi 50 anni.

Fondatore della Cooperativa Sociale Cofol, realtà attiva sul territorio dal 1992 per rispondere ai bisogni delle famiglie e dei ragazzi che fanno più fatica, Don Giuseppe ha attivato scuole professionali, centri socio-educativi per minori disabili, un centro di ascolto a sostegno delle problematiche personali e familiari e due comunità-alloggio a conduzione familiare e l’asilo nido “Le Impronte”.

L’Amministrazione Comunale lo ricorda come uomo e sacerdote che ha dato tutto se stesso nel sostegno dei più piccoli e dei più fragili, tanto da spingere l’Amministrazione al conferimento, nel 2015, della Benemerenza Civica in segno di riconoscenza. Impegnato spesso al fianco di progetti comunali dedicati al recupero scolastico di ragazzi in difficoltà e al sostegno di molte fragilità, in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune, si è sempre reso disponibile con la sua presenza a sperimentare nuove modalità per poter contribuire ad alleviare la sofferenza di chi fa più fatica.
La sua esortazione “Non chiudere gli occhi”, rimarrà nella memoria di molti come invito ad attivarsi verso chi è meno fortunato. Il Sindaco Raffaele Cucchi, a nome dell’Amministrazione Comunale e della Città di Parabiago, lo ricorda così: “Ciao Don Giuseppe. Faremo tesoro del tuo esempio e avremo cura dell’eredità che ci lasci… ci mancherai!”
 
DI SEGUITO NOTA AGGIUNTIVA CHE RIPORTA LA MOTIVAZIONE DELLA BENEMERENZA CONFERITAGLI NEL 2015:
 
Per il suo impegno esemplare di uomo e di sacerdote sempre propenso al bene della comunità e attento alle fragilità delle persone più vulnerabili. Capace di essere lungimirante nel creare servizi e strutture pronte ad accogliere i bisogni di chi vive una fatica, ma soprattutto finalizzate a dare strumenti di crescita personale attraverso la concretezza di ogni giorno e al servizio della Parola di Di Dio.
Articolo precedenteMagenta: con ‘La nascita di un mago’ salgono a tre i romanzi Fantasy di Marcello Stoppa Corona
Articolo successivoMagenta: principio di incendio in un forno per pizze in via Galvani