Lacchiarella: cucciolo di capriolo senza mamma recuperato e salvato dalla Polizia Metropolitana

198

LACCHIARELLA Una storia triste che, per fortuna, è finita bene. Un cucciolo di capriolo è stato notato da un cittadino vagare solo e abbandonato in un prato boschivo di Lacchiarella. Solo e senza mamma era ovviamente in grande difficoltà. Non aveva più di due mesi e rischiava di morire. Il cittadino ha allertato il nucleo ittico e venatorio della Polizia Metropolitana di Milano che ha trasferito l’animale al Cras di Vanzago, il centro recupero animali selvatici.

Non è in cattive condizioni. Verrà allattato e quando sarà possibile verrà liberato. Secondo gli agenti intervenuti potrebbe essere arrivato dal parco del Ticino. La raccomandazione che lanciano è quella di non toccare mai i caprioli perché c’è il rischio che non vengano più accettati dalle madri. L’altro giorno il capriolo era, ormai, in stato di abbandono e non c’era altro da fare. Fortunatamente è stato visto da un cittadino che ha permesso agli agenti del nucleo ittico e venatorio di intervenire e metterlo in salvo.

Articolo precedenteCovid e pandemia economica: il terziario in difficoltà
Articolo successivoTrecate: in arrivo quattro nuovi agenti per la Polizia locale