La violenza domestica e di genere: se ne discute a Parabiago. Appuntamento il prossimo 29 novembre

142

Save the date! “La violenza domestica e di genere: aspetti teorici e pratici per la prevenzione e la tutela delle vittime” è la tavola rotonda che si terrà il 28 novembre 2022 presso la sala consiglio del comune di Parabiago.

PARABIAGO – Gli assessorati alla Cultura, alla Sicurezza e alle Politiche Sociali della Città di Parabiago promuovono una tavola rotonda per affrontare e confrontarsi sulla tematica della violenza domestica e di genere. L’incontro si terrà il 28 novembre alle 12:00 presso la sala consiglio del comune di Parabiago alla presenza di autorità, realtà del terzo settore e istituzioni coinvolte con la finalità di riunire professionisti e condividere le buone prassi, oltre alle proprie competenze, intorno a una tematica che sembra non arrestarsi mai.

La tavola rotonda è stata pensata per dare una risposta concreta e di senso in occasione di due Giornate Internazionali importanti e simbolo della lotta contro la violenza di genere: la Giornata Internazionale dell’Uomo (il 19 novembre di ogni anno) e la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (il 25 novembre di ogni anno); Un richiamo a situazioni di gravi conflitti dovuti a relazioni malate, esasperate e silenziose che si vengono spesso a creare all’interno dell’ambiente domestico.

Il 28 novembre ne parleranno le assistenti sociali del comune di Parabiago; il Comandante della Polizia Locale di Parabiago; alcuni rappresentanti del centro antiviolenza Filo rosa Auser e dei centri di ascolto Caritas di Parabiago. La tavola rotonda acquisisce un momento di lavoro importante per la presenza dell’avv. Veronica Coppola (diritto penale e di famiglia) del centro antiviolenza Ankyra di Milano; oltre alla presenza del Garante regionale per la tutela delle Vittime di Reato, dott.ssa Elisabetta Aldovrandi e del Comandante della Stazione Carabinieri di Parabiago, luogotenente Francesco Munafò.

“Un’occasione di incontro e confronto tra i professionisti che operano nella nostra Città –afferma l’Assessore alla Cultura, Barbara Benedettelli- a partire dai Servizi sociali, alle Forze dell’Ordine, ai centri di ascolto, fino ad arrivare alla Garante regionale per la tutela delle Vittime di Reato, la dott.ssa Elisabetta Aldovrandi che ringraziamo per la disponibilità a contribuire attivamente a questo momento di lavoro territoriale.”.

 

L’Assessore alle Politiche Sociali, Elisa Lonati precisa che “l’accesso ai centri di ascolto e al servizio sociale comunale, la presa in carico, il ruolo delle nostre Forze dell’Ordine, Centri antiviolenza, la normativa nazionale e regionale, il ruolo del Garante saranno i temi da affrontare nell’ottica di individuare le buone prassi e migliorare la collaborazione tra i soggetti coinvolti nell’ottica di ottimizzare il sostegno e le opportunità di supporto e tutela delle vittime di violenza domestica e di genere.”.

Articolo precedente++ Navigli/2. Alzaia chiusa a Boffalora sopra Ticino fino al prossimo 1 dicembre ++
Articolo successivoMagenta. Consegna diplomi corso Primo Soccorso: appuntamento il prossimo 29 Novembre alla Bellaria