La Regione scopre una discarica abusiva nel Pavese grazie a droni e video sorveglianza

    75

     

    PIEVE DEL CAIRO – Una discarica di rifiuti di oltre 5.000 metri cubi, abbandonati in un terreno, e’ stata scoperta ieri mattina nelle campagne di Pieve del Cairo, nel Pavese. Lo rende noto Arpa Lombardia, spiegando che questo e’ uno dei primi risultati raggiunti grazie al protocollo firmato lo scorso 15 maggio tra la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia e l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia.

    L’accordo, finalizzato a migliorare l’efficacia complessiva delle azioni di controllo ambientale per la prevenzione degli illeciti nel territorio pavese, prevede l’impiego di uno strumento innovativo – il progetto Savager – messo a punto da Arpa Lombardia e finanziato da Regione Lombardia. Grazie a Savager, il sistema di sorveglianza basato sull’utilizzo di tecnologie di osservazione della Terra, da satellite, aereo e drone, si e’ potuta individuare la discarica abusiva sequestrata.

    FOTO D’ARCHIVIO

    Secondo i primi accertamenti, i rifiuti sarebbero residui della lavorazione della plastica e della gomma. Data la vastita’ dell’area e’ stato inoltre utilizzato un drone che ha permesso di circoscrivere la zona interessata e di accertare l’entita’ dell’abbandono dei rifiuti. L’area e’ stata posta sotto sequestro e sono state avviate le indagini per accertare eventuali responsabilita’. Arpa Lombardia ha provveduto, inoltre, a effettuare alcuni campionamenti di rifiuti.

     

     

    Articolo precedenteLinate-Malpensa, tutto pronto. Per lo scalo varesino aumento di traffico del 30-40%
    Articolo successivoMagenta, a sostegno degli anziani in agosto torna ‘Muovo’