NewsTerritorioTerritorio da vivere

La Regione in campo per il rilancio turistico del Pavese

L'assessore Magoni: "Fare rete per un territorio dalle grandi potenzialità"

VIGEVANO/PAVIA – “Fare rete per di rilanciare e valorizzare il territorio Pavese da un punto di vista turistico”.
È questo il messaggio che ha lanciato l’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, nella sua visita istituzionale a Pavia e Vigevano. Nel capoluogo ieri ha incontrato gli stakeholder ed operatori del settore turistico, alla presenza del presidente della Provincia, Vittorio Poma, e dell’assessore comunale alla Cultura, Giacomo Galazzo.

“Come rappresentante delle istituzioni – ha detto Magoni – mi interessa soprattutto sviluppare il notevole potenziale turistico dei tanti territori che compongono la Lombardia, quelli cosiddetti minori e che invece sono veri e propri scrigni di tesori artistici, culturali e storici. In tal senso, il Pavese e le sue variegate realtà hanno notevoli potenzialità turistiche ancora inespresse. Penso all’Oltrepò, dove si produce oltre il 60% del vino lombardo e che ho già visitato pochi mesi fa, con colline e paesaggi ineguagliabili eppure non ancora
attrattivo come potrebbe e dovrebbe essere”.

FARE SQUADRA È IL METODO VINCENTE – Un ostacolo che può essere superato solo in un modo, secondo l’assessore Magoni: “Dobbiamo riuscire a fare squadra, costruire sinergie tra istituzioni e operatori del territorio per individuare misure e strategie di marketing e promozione turistica condivise. Ci troviamo di fronte ad un turismo diverso, il visitatore è curioso e alla ricerca di prodotti di nicchia e qualità e dobbiamo dunque
essere in grado di esaltare le nostre eccellenze, dall’enogastronomia alla cultura e all’arte. Voi operatori
locali dovete essere i migliori ambasciatori delle bellezze del Pavese, avere l’orgoglio di dimostrare quanto è accogliente il vostro territorio“.

LE RICHIESTE DEL TERRITORIO – Numerose le istanze dei partecipanti all’incontro, dalla necessità di una progettazione condivisa al rilancio delle vie d’acqua e dei siti termali, sino al potenziamento del turismo religioso. L’assessore Magoni ha ribadito la “Necessità di infrastrutture adeguate e servizi efficienti per dare concretezza a progetti per il turismo. La Lombardia c’è, io farò la mia parte e spero che voi siate al mio fianco in questo nuovo percorso“. Tra i progetti presentati, l’assessore Magoni ha ricordato per il 2019 un bando inerente il Por Fesr 2014-2020 per il sostegno alla competitività ed innovazione delle imprese turistiche nell’area interna
appenninica e lombarda. “Un progetto che coinvolge l’Alto Oltrepo Pavese con una dotazione finanziaria di 1 milione e 350 mila euro”.

A VIGEVANO SULLE TRACCE DI LEONARDO –  Successivamente, l’assessore Magoni si è trasferita a Vigevano dove, con il sindaco Andrea Sala e l’assessore al Turismo, Riccardo Ghia, ha visitato il Castello Sforzesco, il Museo internazionale della calzatura ‘Pietro Bertolini’ e La Leonardiana. “Grazie al genio di Leonardo Da Vinci e alle vie d’acqua – ha concluso – la splendida Vigevano affiancherà Milano in un percorso virtuoso di promozione del territorio”.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi