La Polstrada di Magenta recupera 7 biciclette da corsa e ‘salva’ la campionessa Letizia Paternoster

    208
    Rinvenute a Cuggiono, le bici sono state riconsegnate alla squadra che doveva disputare una gara internazionale
    MAGENTA CUGGIONO – Un brillante ed efficace intervento, quello effettuato dalla pattuglia della Polizia stradale di Magenta sabato sera, lungo la ss336  intorno alle 21, verso Malpensa (nel comune di Cuggiono).
    Sabato, una pattuglia della stradale  procedeva al controllo un furgoncino. Oltre ai tre passeggeri (pregiudicati), all’interno del veicolo c’erano 7 biciclette da corsa wilier gtr-sl in carbonio,  rubate nel comune di Vergiate, bici che avrebbero dovuto disputare una gara femminile internazionale  domenica a Cittiglio (in provincia di Varese).
    Le bici rubate qualche ora prima sono state riconsegnate al presidente della  Sc vecchia fontana  di Padova, rintracciato dalla stazione Carabinieri  della zona di Laveno Mombello.
     
    La brillante operazione della Polizia Stradale ha  consentito alle ragazze della società di svolgere la gara valida per la Moreno Nation’s Cup, ottenendo il quarto posto con la ciclista Letizia Paternoster, promessa del ciclismo femminile italiano e già  Campionessa Mondiale corsa a punti 2016 Aigle, Campionessa Mondiale Inseguimento a squadre 2016 Aigle; Campionessa d’Europa Inseguimento a squadre 2016 Montichiari; Campionessa d’Europa Scratch 2016; Campionessa Europea Corsa a punti 2016.
    I tre cittadini sono stati denunciati alla all’autorità giudiziaria di Milano per il reato di ricettazione.
    Non c’è che dire, davvero un’azione straordinariamente efficace. Complimenti alla Polstrada di Magenta.
    Articolo precedenteESCLUSIVO – Sc Project, Stefano Lavazza e Marco De Rossi hanno un altro sogno: tornare a Magenta
    Articolo successivoMagenta, di padre in figlio: la famiglia Lami continua a vincere