La mostra ‘Vivere l’arte’ arriva a Busto Garolfo

    64

    BUSTO GAROLFO  – Dopo l’inaugurazione nello scorso mese d’ottobre, nella stupenda cornice di Palazzo Clerici a Cuggiono (Mi), la seconda edizione della mostra Vivere l’Arte “Moda & scatti d’autore” è in tour nelle diverse  Case Famiglia di Fondazione Mantovani – Sodalitas.

    Così dopo le tappe di San Vittore OlonaCormano, Bussero e Olgiate Molgora dove la mostra è rimasta fino a domenica 16 febbraio, da sabato 22 febbraio fino al prossimo primo marzo   ‘Vivere l’Arte’ tornerà nell’Alto Milanese nella Casa Famiglia di Busto Garolfo.  Dopodiché dal 4 al 15 di marzo la rassegna si trasferirà nella vicina Villa Cortese.

     

     ALCUNI CENNI SULLA MOSTRA

    Una rielaborazione creativa degli scatti d’autore di alcune grandi pubblicità che hanno fatto la storia della moda italiana ed internazionale reinterpretati dai residenti delle Case Famiglia del Gruppo Sodalitas. Complessivamente sono trentacinque le opere in mostra, un excursus storico e culturale dalla prima metà del Novecento, passando da Chanel, arrivando poi sino alla storia più recente, con Dolce & Gabbana e altri grandi stilisti della nostra epoca. Un lungo lavoro di ricerca iconografica con passaggio alla celebre Milano Fashion Library che ha impegnato gli animatori del Gruppo Sodalitas per oltre un anno. In parallelo, non meno laboriosa, è stata la preparazione dei costumi per i residenti così da ricreare al meglio le situazioni proposte nelle diverse pubblicità Un impegno per la dignità e la bellezza di ogni vita con protagonisti i Residenti delle Case Famiglia di Arconate, Bussero, Busto Garolfo, Busnago, Cologno Monzese, Cormano, Inveruno, Olgiate Molgora, San Vittore Olona e Villa Cortese (si veda il video: https://www.youtube.com/watch?v=3hNMT6L7AuY&feature=youtu.be )

    OGNI ANZIANO SPLENDE DELLA PROPRIA BELLEZZA!

     “Ogni anziano splende della propria bellezza!”.  Dietro a questo slogan sta il progetto “Scarpette d’oro” avviato da Sodalitas e che si colloca in stretta linea di continuità con il “Progetto Vita”. “Si tratta – spiega il Direttore generale di Sodalitas Michele Franceschina – di un obiettivo sociale e culturale che il nostro Gruppo porta avanti da sempre. E’ un percorso che vuole scongiurare il rischio dell’indifferenza e della prevaricazione, ma che soprattutto è teso a vincere la spersonalizzazione e ed affermare l’unicità dell’individuo”. E’ in questo contesto che s’inserisce la mostra ‘Vivere l’arte’ giunta alla sua seconda edizione.

    DAI  QUADRI D’AUTORE  ALLE PUBBLICITA’– La prima fortunata edizione di “Vivere l’Arte”, nel novembre 2017, aveva visto protagonisti i Residenti delle Case Famiglia che avevano interpretato i personaggi e le situazioni di quadri famosi. In particolare, i capolavori di Renoir, Monet, Van Gogh, Tiziano, Cézanne e tanti altri pittori dell’Ottocento e del Novecento, erano stati rivisti non senza un filo di autoironia dai residenti delle Case Famiglia (si veda il video https://www.youtube.com/watch?v=jeXccNdqyfw).

     

    fonte: comunicato stampa

    Articolo precedenteSuperauto Magenta: vieni a scoprire il nuovo Nissan JUKE! (VIDEO)
    Articolo successivoA Malpensa la Gdf scopre oltre 50 tassisti irregolari