CronacaNews

La maxirissa di Gallarate finisce con 26 DASPO

Non potranno frequentare negozi e locali pubblici del centro

GALLARATE VARESE – Il Questore di Varese, Michele Morelli, ha disposto il ‘Daspo Willy’ a 26 dei trenta giovani indagati per aver partecipato ad una maxi rissa a Gallarate (Varese) l’8 gennaio scorso, episodio a seguito del quale oggi sono state emesse 17 ordinanze cautelari da parte della Procura per i Minorenni di Milano. Il provvedimento prevede che i 26 giovani non possano avere accesso a locali e negozi nel centro di Gallarate, per evitare che altri episodi analoghi possano ripetersi. La violazione al provvedimento comporta l’arresto con pene da 6 mesi a 2 anni e una multa da 8.000 a 20.000 euro.

 

Dalle indagini e’ emerso anche che i giovani rissosi erano pronti ad un “terzo round”, l’appuntamento sarebbe stato a Malnate (Varese), gia’ veicolato tramite social, bloccato solo grazie al lavoro della Polizia di Stato e la collaborazione del Comune. Il giovanissimi, per evitare di essere individuati, si ripetevano spesso nelle chat “Hey Bro, no parla parla tanto” quando qualcuno di loro eccedeva nei particolari circa le dinamiche degli incontri passati e che avrebbero dovuto organizzare.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi