La manutenzione dei Navigli col taglio delle piante acquatiche diventa un evento social

231

LOMBARDIA –  Dopo una stagione contraddistinta da una serie numerosa di continue manovre idrauliche di regolazione e aggiustamento dei livelli al fine di distribuire equamente tra i vari canali la poca acqua disponibile, non cessa il lavoro di eradicazione delle piante acquatiche nei Navigli da parte di ETVilloresi.

 

Se i mezzi da lavoro consortili – la Leonardo 2010 e 2011 – sono ormai prossimi al ritiro in deposito, prosegue invece in questi giorni l’attività delle imbarcazioni fornite all’Ente da ditte specializzate, più leggere e dunque maggiormente efficaci nell’operare con livelli così bassi. In settimana si sono concluse le operazioni di taglio nel Naviglio Grande tra Gaggiano e Milano mentre sono ancora in corso quelle nel Naviglio Bereguardo.

 

 

 

 

I cosiddetti ‘giardinieri dei Navigli’ – come sono stati anche ribattezzate le piccole barche in uso negli storici canali – hanno in questi giorni attirato l’attenzione e la curiosità dei milanesi, finendo  sulla pagina Facebook Semplicemente Milano del fotografo professionista Andrea Cherchi.

 

 

Articolo precedenteCanegrate: i fedeli si preparano a salutare il parroco don Gino Mariani, grande festa il 17 e 18 settembre
Articolo successivoIl silenzio è cosa viva: annullata la mostra in programma a Busto Garolfo sabato 3