La Madonna di Fatima, domenica, arriva a Magenta

    135

    La Comunità Pastorale cittadina ospiterà una statua mariana a un secolo esatto dall’apparizione ai pastorelli che verranno canonizzati dal Papa

    MAGENTA –  La Comunità Pastorale di Magenta (Milano) si prepara a un evento spirituale: domenica 30 aprile arriverà allo stadio comunale cittadino, trasportata in elicottero, la statua della Madonna di Fatima. Sarà accolta e poi portata in processione presso il vicino ospedale “Fornaroli”; da lì comincerà un vero e proprio pellegrinaggio in tutte le cinque parrocchie (le tre cittadine di S. Martino, S. Giovanni Battista e Girolamo Emiliani, Sacra Famiglia e le due frazioni: S. Giuseppe Lavoratore – Pontenuovo e Ss. Carlo e Luigi – Pontevecchio) oltre al nosocomio e alla Residenza sanitaria per anziani “Don Cuni”.

     

    *Una data speciale: il 13 maggio

    Maria “sosterà” a Magenta fino a domenica 21 maggio e per la Comunità Pastorale sarà occasione di momenti intensi, tra i quali quelli del 13 maggio. A un secolo esatto dall’apparizione della Madonna a Fatima a tre pastorelli (Lucia, Giacinta e Francesco), Papa Francesco nella località portoghese canonizzerà i due pastorelli Francesco e Giacinta; l’Arcivescovo Angelo Scola celebrerà una S. Messa solenne nel Duomo di Milano.

     

    Per la Comunità magentina ci saranno due momenti altrettanto speciali:

     

    • la S. Messa in Basilica alle 11.30 celebrata dal Card. Francesco Coccopalmerio.
    • La processione cittadina aux flambeaux alle 21.30.

     

    *Preghiera, penitenza e cammino condiviso

    «Oltre all’invito alla preghiera, alla penitenza e alla conversione, la Madonna mostra apprensione per la pace nel mondo e la persecuzione della Chiesa», afferma don Giuseppe Marinoni, parroco della Comunità magentina. «Il messaggio della Madonna di Fatima non può che essere sempre quello di cento anni fa: la preghiera per la pace nel mondo e per i cristiani perseguitati, la penitenza e la conversione personale. Aggiungo un’intenzione in più per noi Magentini: camminare sempre più insieme, come cinque parrocchie della Comunità Pastorale». Lo stesso prevosto sottolinea che il cammino mariano attraversa l’Anno della Santità inaugurato lo scorso 11 novembre con il 1700° anniversario della nascita di S. Martino nella cui occasione è stata aperta una Porta Santa nella Basilica intitolata al Santo.

     

    *Altri momenti speciali per Magenta

    Oltre agli appuntamenti del 13 maggio, saranno diversi i momenti che avvicineranno i fedeli del territorio alla Madonna di Fatima. Tra questi si segnalano:

    • venerdì 5 maggio, alle 21, sarà organizzata una processione aux flambeaux nel trasferimento da Pontenuovo a Pontevecchio;
    • martedì 9 maggio, alle 21, il biblista don Franco Manzi parlerà del segreto di Fatima;
    • venerdì 12 maggio, alle 21, l’Ora con Maria sarà solennizzata dal canto del  Coro Akathistos.

     

    Ci saranno inoltre molte occasioni di preghiera e riflessioni, personali e comunitarie: la recita del Rosario, i momenti di Adorazione Eucaristica, di preghiera personale e di incontro con Maria per bambini e ragazzi, per adulti, anziani e per i malati… Un programma ricco, visibile a partire da domenica 30 sul sito web della Comunità (www.comunitapastoralemagenta.it) e distribuito in formato cartaceo nelle chiese parrocchiali magentine.

    Articolo precedenteIl Tour dei Campioni del Wrestling, sabato, fa tappa a Novara
    Articolo successivoMagenta, ecco le liste elettorali del centrodestra: Fi, Lega, Fdi, Magenta Popolare e Rivoluzione Cristiana