‘+La Lombardia tenta la ripresa: manifattura +8.7% nel primo trimestre 2021

    229

     

    MILANO  Nel primo trimestre dell’anno, la produzione manifatturiera in Lombardia fa meglio della media italiana e mette a segno un rimbalzo del +8,7% rispetto al 2020, ma se si prendono come riferimento i livelli medi del 2019 persiste un divario da colmare rispetto al pre Covid del -2,3%.

    Il gap lombardo è più contenuto rispetto a quello italiano (-3,4%) ma superiore al -1,6% del Baden-Württemberg e al -1,2% della Catalogna. E’ quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dal Centro Studi di Assolombarda su “Genio & Impresa”, il web magazine dell’associazione. Nel primo trimestre la produzione delle imprese manifatturiere di Milano rimbalza del +6,8% rispetto al 2020, meno quindi della media lombarda, e soprattutto con un recupero più lento nella seconda metà del 2020 rispetto alla Lombardia.
    Sul fronte del mercato del lavoro per i giovani, la crisi pandemica ha provocato un incremento della disoccupazione e della quota di Neet. In uno scenario in cui i giovani in Lombardia scontavano un preoccupante differenziale nel tasso di occupazione di circa 30 punti percentuali rispetto alle regioni tedesche, il tasso di disoccupazione giovanile in Lombardia, infatti, sale al 19,2% (dal 18,3% nel 2019), circa 15 punti percentuali in più rispetto al 4,8% del Bayern ma altrettanti in meno rispetto al drammatico 34% della Catalogna. Con riferimento ai Neet in Lombardia nel 2020 l’incidenza sul totale dei 15-24enni balza al 15,7% (dal 12,6% nel 2019).
    Articolo precedente‘++Dopo Marcallo, adesso Cuggiono: è ALLARME medici di famiglia
    Articolo successivo‘++ E’ sempre più forte la ‘suggestione’ di Fabrizio Tassi candidato sindaco. Se lo merita, Abbiategrasso? Non lo sappiamo, ma quanto meno sia lui che Cesare Nai sanno usare congiuntivi e posate- di Fabrizio Provera