La Lombardia premia il merito: 2 milioni di euro per gli studenti eccellenti

193

Da giovedì 10 marzo al via le domande

 

Regione Lombardia premia gli studenti che si sono distinti negli studi nel corso dell’anno scolastico 2020/2021, assegnando loro la Dote Scuola – Merito, un contributo per sostenere le spese di acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche, strumenti per la didattica e le spese di iscrizione e frequenza a percorsi accademici o di formazione superiore.

 

“In un momento così difficile per le famiglie lombarde – ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione Fabrizio Sala – la Dote Scuola rappresenta un sostegno concreto da parte di Regione Lombardia. Questa specifica componente vuole premiare il merito dei nostri studenti, cercando di dare loro più strumenti possibili affinché possano completare al meglio il loro percorso di studi”.

 

 

“Le famiglie – ha aggiunto Sala – non dovranno presentare alcun certificato. Grazie all’interoperabilità con l’Anagrafe dello Studente del Ministero, i dati saranno verificati automaticamente e in tempo reale. Questo consentirà la presentazione delle domande completamente in autocertificazione dei requisiti e di conseguenza una maggiore velocità”.

 

BUONO VIRTUALE DA 500 E 1500 EURO – Con la Dote Merito, Regione Lombardia riconosce un buono da 500 euro agli studenti eccellenti (media del 9) del terzo e quarto anno delle scuole secondarie di secondo grado e un buono da 1500 euro per chi conclude il ciclo di studi con il massimo dei voti: 100 e lode all’esame di Stato, 100 agli esami di diploma dei percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP).

La dotazione complessiva del bando è di 2 milioni di euro.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – È possibile presentare domanda per la Dote Scuola – Merito a partire dalle ore 12.00 del 10 marzo 2022 e fino alle ore 12.00 del 12 aprile 2022.

 

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it

Per accedere bastano l’Identità digitale (SPID, CIE o Tessera Sanitaria/Carta Nazionale abilitata con PIN), un indirizzo di posta elettronica e un numero di cellulare.

Non serve allegare nessun certificato: grazie all’interoperabilità con l’Anagrafe dello Studente del Ministero dell’Istruzione, la frequenza scolastica e la votazione conseguita saranno verificate automaticamente in fase di istruttoria.

Al termine dell’istruttoria, l’assegnazione del contributo e le modalità di utilizzo del Buono saranno comunicate ai beneficiari via mail. Il contributo Dote scuola – Merito dovrà essere speso entro e non oltre il 30 settembre 2022.

 

Per maggior informazioni, è attivo l’indirizzo mail dedicato dotescuola@regione.lombardia.it

 

CHI PUÒ PARTECIPARE – Studenti residenti in Lombardia, che hanno conseguito nell’anno scolastico 2020/2021 i seguenti risultati:
– studenti delle classi terze e quarte del sistema di istruzione: media finale delle votazioni conseguite pari o superiore a 9 (con esclusione del voto di Religione);
– studenti delle classi quinte del sistema di istruzione: valutazione finale di 100 e lode all’esame di Stato;
– studenti delle classi quarte del sistema di istruzione e formazione professionale (IeFP) che hanno raggiunto la votazione di 100 agli esami di diploma professionale.

Lo studente non deve aver compiuto 21 anni al momento della compilazione della domanda.

 

LA MISURA DOTE SCUOLA 2021/2022 – Il provvedimento, che complessivamente vale 48,4 milioni di euro, riunisce 4 misure specifiche con l’obiettivo complessivo di garantire non solo la libera scelta dei percorsi educativi, ma anche di contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico, assicurando l’accesso a tutti i gradi dell’istruzione e della formazione e alle pari opportunità formative. I beneficiari sono sia studenti, sia scuole pubbliche e paritarie.

 

 

Le quattro misure sono: Buono scuola; Sostegno disabili; Materiale didattico e Dote merito.

 

Nella fattispecie nella componente Materiale didattico, per tutti gli studenti che sono risultati beneficiari della Borsa di Studio a.s. 2020/2021, il Ministero dell’Istruzione ha provveduto ad erogare il contributo che può essere riscosso entro e non oltre il 31 marzo 2022.

 

Per riscuotere la borsa di studio occorre recarsi presso qualsiasi Ufficio Postale e richiedere di incassare il ‘Bonifico domiciliato’ erogato dal Ministero dell’Istruzione.

Articolo precedenteAbbiategrasso, ultimo bilancio della giunta Nai: 14 milioni di investimenti, di cui 5 per le scuole
Articolo successivo+++ Turbigo: donna cade nel Naviglio Grande, salvata da due ciclisti +++