La Fiom: ‘Tribunale Milano ha reintegrato lavoratore dell’Abb di Vittuone’

    199

     

    MILANO –   “Il Tribunale di Milano, con sentenza depositata in data 31 dicembre 2019 ha accolto le richieste di un lavoratore iscritto alla Fiom-Cgil, nonché dirigente sindacale, licenziato nello scorso gennaio 2018 nello stabilimento Abb di Vittuone (Milano)”. Lo annuncia in una nota Mirco Rota, coordinatore Abb per la Fiom-Cgil nazionale Il licenziamento per giusta causa era motivato da una serie di negligenze operative: errato posizionamento delle corde di sollevamento, omesso controllo delle stesse, uso non corretto dei dispositivi di sollevamento, che hanno causato la caduta del rotore.

    Nella sentenza il Giudice ha dichiarato l’insussistenza del fatto contestato e ha condannato Abb a reintegrare immediatamente il lavoratore; riconoscere allo stesso un risarcimento economico di 12 mensilità (29.000 euro), nonché al pagamento di tutte le mensilità maturate dalla data della sentenza all’effettivo rientro; pagare i contributi previdenziali dalla data del licenziamento alla data dell’effettivo rientro; corrispondere il pagamento delle spese legali (20.000 euro circa).
    Articolo precedenteIl nord avvolto nello smog: si rischia blocco degli Euro 5
    Articolo successivoCorbetta e caso Vismara, la Lega chiede un Consiglio comunale straordinario