NewsPolitica

La campagna elettorale si tinge di glamour con Enzo Miccio

In Casa Giacobbe va in scena il matrimonio tra Luca Castiglioni e….la Città di Magenta

MAGENTA – Un vero e proprio evento nel segno dell’amicizia. La campagna elettorale magentina si è tinta glamour ieri sera, con l’arrivo in Casa Giacobbe di Enzo Miccio, il popolare personaggio televisivo e wedding planner di grande successo. Luca Castiglioni, avvocato candidato al Consiglio comunale nella lista di Progetto Magenta della professoressa Silvia Minardi ha così dato una sferzata di vitalità a questa campagna per la verità finora sonnecchiosa e dove la partecipazione dei cittadini è la vera grande assente. Nel giardino di Casa Giacobbe si è ricreata la perfetta location per un matrimonio. Quello nel segno del civismo, appunto, tra Castiglioni e la città di Magenta, alla presenza di cotanto ospite.

Oggi Enzo è qui solo per amicizia – ha spiegato il legale magentino impegnato in politica – non si vuole dare una colorazione partitica a questo momento, poichè non sarebbe così. Impegnarsi per una città significa un po’ sposarla. Ed è quello che ho intenzione di fare io in caso di successo”.

L’evento ha attirato una platea, finalmente, non solo di addetti ai lavori. Anche famiglie, bambini e qualche curioso che ha colto l’occasione per un selfie con il popolare personaggio tv. Quindi, all’interno nella sala delle conferenze, un breve intervento di Castiglioni. L’obiettivo di Progetto Magenta è quello di rimettere in moto Magenta.Siamo così vicini a Milano – ha detto l’avvocato – ne dobbiamo cogliere le opportunità. Il rapporto con la metropoli non deve essere vissuto come qualcosa di fastidioso e ingombrante, semmai, l’opposto”.

Castiglioni che all’interno di Progetto Magenta è il responsabile per la valorizzazione turistica della città, ha quindi illustrato una sere di proposte concrete. Dalle piste ciclabili, all’esigenza di meglio valorizzare il crescente turismo religioso con i luoghi di Santa Gianna Beretta Molla tra Pontenuovo di Magenta e Mesero. Quindi, la necessità di costruire un vero e proprio percorso partendo dalla Basilica, dalla Chiesa dell’Assunta e dalla via Beretta  per esempio.

La messa in rete del Parco del Ticino, la cui porta d’ingresso è proprio qui in vallata alla riserva La Fagiana di Pontevecchio con le altre bellezze di questo territorio. “Abbiamo enormi potenzialità inespresse – ha commentato Castiglioni – anche per quanto concerne l’ambito dell’accoglienza e dei B&B. Iniziamo a sfruttarle”.  La serata si è conclusa con un impeccabile buffet e con il taglio simbolico della torta per il matrimonio tra Luca e ….la Città di Magenta.

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi