Magenta: adesso con ‘Lombardia Ideale’ Chiara Calati punta alle elezioni del 2023

188
Out

Il mio impegno per la città continua oltre le elezioni. Al lavoro con Lombardia Ideale per il futuro del territorio.  Sabato l’Assemblea regionale al palazzo delle Stelline.

MAGENTA – “Il mio impegno per Magenta continua, oltre le elezioni. Ci attendono sfide importanti da vivere insieme alla città e alla nostra comunità”. Lo afferma Chiara Calati, Sindaco uscente di Magenta ed esponente di Lombardia Ideale.

“Ho ribadito più volte – dice Calati – che avrei rilasciato dichiarazioni dopo la presentazione delle liste. Adesso posso dire che, dopo una attenta valutazione fatta insieme alle persone che lavorano con me e ai vertici di Lombardia Ideale, la decisione è quella di continuare a non far mancare il mio impegno civico per Magenta e per il territorio.”

“Da Sindaco – aggiunge – ho avuto modo di vivere in prima persona il cambiamento del tessuto economico e sociale cittadino in questi terribili due anni di pandemia. I cittadini e le associazioni mi hanno permesso di conoscere le più svariate necessità e la loro continua evoluzione. Resterò pertanto a fianco delle realtà con cui ho lavorato in questi cinque anni”.

Ricorda Chiara Calati: “Ho avuto l’onore di aprire il centenario di S. Gianna Beretta Molla, un’opportunità unica di sviluppo non solo per Magenta ma per tutto il Magentino. La gestione in prima linea dell’emergenza Covid-19 mi ha permesso di entrare in contatto con tante situazioni di fragilità che non intendo abbandonare. Su questi e su altri temi continuerò a lavorare con il mio gruppo con spirito costruttivo e orientato all’azione”.

 

“Sabato 21 maggio – aggiunge – ci aspetta un primo e fondamentale appuntamento: l’assemblea regionale di Lombardia Ideale, in cui svilupperemo spunti e modalità di lavoro. In questi cinque anni da Sindaco – conclude Calati – mi sono innamorata di Magenta, un amore che intendo coltivare e far crescere, convinta che lo sviluppo passi da un’azione decisa, da una reale unità di intenti, da competenze specifiche e da un forte spirito di squadra, presupposti imprescindibili per un lavoro proficuo e per i futuri successi”.

Articolo precedenteRegione: approvate linee di indirizzo per contributi a sostegno delle scuole dell’infanzia autonome non statali per il biennio 2022/2023
Articolo successivoInvestimenti esteri, la Lombardia si conferma la Regione più attrattiva d’Italia