La bontà di nutrirsi bene: un innovativo progetto che nasce a Magenta

    156

    Un interessante ed inedito progetto di educazione alimentare e psicofisica in Cascina, che Ticino Notizie sosterrà, seguirà in tutto il suo sviluppo, invitando tutti ad aderirvi: ecco la presentazione a cura delle organizzatrici. Coinvolti la cascina Conta e un pool di esperti dei vari settori coinvolti

     

    MAGENTA –  La nutrizione oggi non rappresenta più unicamente un bisogno fisiologico ma entra a far parte di un più ampio contesto che interessa la cura e l’attenzione verso noi stessi e il rapporto con la nostra immagine psicocorporea.

    E’ per questo che alle persone che si rivolgono a noi per essere aiutate a raggiungere il proprio peso forma, da tempo proponiamo un intervento integrato che prevede un approfondimento sia dal punto di vista nutrizionale ma anche psicologico.

    Sulla base di ciò abbiamo deciso di promuovere tre eventi in collaborazione con l’Agriturismo Cascina Conta, con l’obiettivo di diffondere uno stile di vita psicofisico sano in modo da prevenire l’insorgere di eventuali problematiche future.

    Gli eventi consistono in un brunch, un pranzo ed una cena, in cui ci sarà la possibilità di sperimentare un modo sano e buono di nutrirsi e di apprendere i principi di un corretto stile alimentare.

    All’inizio di ogni evento è previsto un breve spazio durante il quale la dott.ssa Eleonora Cattaneo, nutrizionista, mostrerà come porre attenzione alla qualità del cibo ed al bilanciamento degli apporti nutritivi, mentre la dott.ssa Federica Giorgetti, psicoterapeuta, darà spunti di riflessione su come potersi nutrire in modo consapevole e giusto, imparando ad avere un approccio al cibo sereno e gratificante.

    Gli architetti Marica Pansini e Roberta Pollastri- collaboratrici di Ticino Notizie- hanno sviluppato sulle basi dei principi indicati dalle dottoresse il progetto grafico e di allestimento. Creeranno uno spazio con elementi naturali atti a rispettare e consolidare l’ambiente in cui si svolgono gli eventi.

    Ogni luogo ha, infatti, caratteristiche che influenzano: la scelta del materiale, dell’arredo, degli oggetti e la peculiarità di tracciare linee guida, a chi lo arreda, in modo da poter dare spazio al gusto, alla fantasia ed al design.

    Sedute fatte di paglia, tessuti a quadrotti rosso ciliegio, sacchi di juta e fiori variopinti, faranno da cornice ad un contesto che si presta molto ad idee a sfondo country, un tipo di arredamento che, negli ultimi anni, sta riscontrando un notevole successo in quanto caldo ed accogliente.

    Realizzeranno un ambiente dall’atmosfera unica con uno stile fatto di oggetti semplici e materiali naturali: un evento all’aria aperta, tra il verde della natura, la sana cucina ed il Country Design.

     

    Programma:

    BRUNCH:            Sabato 20 maggio – h. 10:30 – € 18,00

    PRANZO:             Sabato 27 maggio – h. 12:00 – € 23,00

    CENA:                   Venerdì 09 giugno – h. 20:00 – € 23,00

    CASCINA CONTA, Strada Preloreto, 18 – Magenta (MI)

    Prenotazione obbligatoria per singolo evento – tel. 02.9770254

    *comunicare eventuali intolleranze e/o allergie

     

    Dott.ssa Eleonora Cattaneo – Consulente Nutrizionale

    340.1444443 – nutrizione.cattaneo@gmail.com

    Dott.ssa Federica Giorgetti – Psicoterapeuta

    338.9223135 – info@federicagiorgetti.it

    CibAmiamoci fb: https://www.facebook.com/CibAmiamoci

    Arch. Roberta Pollastri – 328.5797118 – robertapollastri@hotmail.it

    Arch. Marica Pansini – 347.8783172 – marica82.pansini@gmail.com

    Magenta Design fb: https://www.facebook.com/MagentaDesignItaly

    Si ringraziano:

    BB Bellezza Benessere di Silvia Izzo, via Mussi 13 – Corbetta (MI)

    Met Evolution – centro fitness, via Guido Rossa 1 – Magenta (MI)

    Fotolito2 snc – stamperia, viale Industria 11 – Bernate Ticino (MI)

    Erboristeria Antichi Rimedi di Barbaglia Maria Maddalena, via S. Gerolamo Emiliani 24 – Magenta (MI)

    Articolo precedenteBoffalora, la precisazione del sindaco Curzio Trezzani sulle condizioni del ponte
    Articolo successivoAlla scoperta dei candidati: il ritorno del dottor Portaluppi