La banda dei Vigili del Fuoco di Magenta protagonista a Militalia

    109

    Riceviamo e volentieri pubblichiamo

    MAGENTA MILANO – Si è concluso Sabato 26 Maggio il 1° Milano Military Tattoo: l’onore e il piacere di partecipare ad uno degli eventi più importanti del 2018 nell’ambito delle bande militari, essere tra le 5 formazioni che hanno rappresentato questa realtà musicale non ha prezzo.

    La cornice è la fiera Militalia di Novegro, arrivata alla sua 63° edizione,è la Fiera del collezionismo militare più importante d’Italia; i protagonisti, alcune delleBande delle FFAA più prestigiose, che si sono alternate tra caroselli e musiche in un’atmosfera piena di spettacolarità ed emozione.

    Le protagoniste sono: la Fanfara della Brigata Alpina Taurinense comandata dal 1° Maresciallo Marco Calandri, la Banda del Comando Marittimo Nord diretta dal Maestro Luogotenente Vito Ventre, la Fanfara della 1.a Regione Aerea al comando del Luogotenente Antonio Macciomei, i complessi associazionistici rappresentati dalla storica Fanfara “Luciano Manara” dell’Associazione Nazionale Bersaglieri di Milano con Capo Fanfara Stefano Spina e la Banda dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari guidata dal Maestro Imerio Castiglioni.

     

    La Banda ANVVFV che interviene a Novegro è composta da circa 40 Volontari ed è notoriamente versata nell’esecuzione di brani istituzionali, della tradizione e della musica operistica e contemporanea, si è esibita in un carosello apprezzato oltre che dal pubblico, dalle altre formazioni bandistiche delle FFAA, tanto che alla fine della serata, si sono complimentati con il Maestro Castiglioni e con tutti i componenti per la bravura non proprio consona ad una banda musicale associativa.

    L’emozione era tangibile, soprattutto pochi attimi prima dell’inizio, quando si ha il timore di confrontarsi con realtà musicali così importanti e la paura di essere messi al loro confronto fa emergere dubbi e incertezze ma poi la consapevolezza delle lunghe ore di prova e l’adrenalina ha fatto sì che il risultato fosse soddisfacente e apprezzato dai presenti.

    Altro momento di orgoglio per questa formazione, dopo l’ingresso e dopo aver eseguito la prima figura di carosello, nel presentare la Banda dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari, l’Arch. Pagliuzzi ha ringraziato pubblicamente il Maestro Castiglioni per l’idea, nata circa un anno fa, di portare a Milano il primo Military Tattoo, per la collaborazione con l’Arch. stesso e per la collaborazione con le altre formazioni bandistiche.

    Al termine del 1° Milano Military Tattoo gran finale partecipato da centoventi elementi che hanno eseguito tutti insieme la Marcia trionfale dell’Aida e l’Inno Nazionale.

    Questa serata resterà indelebile nel cuore e nella mente della Banda ANVVFV, per aver dato il via ad un nuovo stile e impostazione bandistica che aprirà le porte a future esperienze, da affrontare con la serietà che li contraddistingue e con la consapevolezza che si può sempre migliorare ma senza aver timore di nulla perché il Pompiere…… Paura non ne ha!

    Banda dell’Associazione Vigili del fuoco volontari

    Articolo precedenteAuguri a Roby Valenti per i suoi ‘primi’ 50 anni
    Articolo successivoVigevano-Malpensa, a De Rosa (5 Stelle) non piace. A noi e all’Est Ticino sì, se ne faccia una ragione