L'EditorialeNews

I bloc notes di Lady Dentiera

Lady Dentiera, al secolo Maria Paola Canegrati, dopo una notte al gabbio ha scritto due righe: voglio collaborare. Ha chiesto un taccuino di quelli spessi e due penne nel caso una si scarichi e si è messa sotto come un bravo amanuense. Nomi, cognomi, indirizzi, cifre, luoghi, appalti, riferimenti di protocollo. Si ritiene che quando avrà finito la sua opus magna, una memoria per chi l’ha smarrita affermando che manco la conosceva, per il trasferimento in blocco al San Vittore occorrerà un jumbo tram. La procura ha già fatto richiesta all’ATM. La signora ha capito. Dopo la perquisizione di rito ha capito bene. E, per dimostrarlo, sta chiamando a cuccia tutti i mangiatori di loto della padania. I politici. Perché, sia chiaro, chi impianta grondaiette da 400/500 milioni di fatturato, con-divide il piatto ricco mi ci ficco. Si dice che stiano squillando i telefoni ai medici di base chiamati di gran prescia dai loro pazienti politici che reclamano certificati al mal di cuore, alle emorroidi, alla claustrofobia, alla prostata, qualcuno sente le voci, altri vedono le ombre, e tutti quanti si dichiarano perseguitati dal jumbo tram che sta arrivando. Capolinea San Vittore.

Emanuele Torreggiani

Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi