Jacopo Taddei insieme a Samuele Telari al M.A.C. di Milano

103
Jacopo Taddei
Jacopo Taddei

MILANO – Al pubblico del nostro Teatro Lirico, delle stagioni sinfoniche  curate da Totem per il Comune di Magenta, non suonerà nuovo questo nome: Jacopo Taddei. Giovane talentuoso sassofonista esibitosi sul nostro palco magentino e da tempo oramai impegnato in una bella quanto eclettica carriere musicale. Il sassofono nella musica classica non è affare scontato e la sua introduzione relativamente recente, sta di fatto che Jacopo gira l’Europa ed il mondo partecipando a concorsi e cartelloni. In stretto connubio con una delle eccellenze musicali milanesi, l’Auditorium Fondazione Cariplo, ritroviamo Jacopo in un evento mattutino al M.A.C. di piazza Lucrezio Caro, domenica 9 giugno (ore 11), insieme all’altrettanto giovane e dotato talento, il fisarmonicista

Samuele Telari
il fisarmonicista Samuele Telari

Samuele Telari.

Programma particolarissimo, centrato sul Novecento, ricco di spunti di riflessione storica ed estetica con brani in cui si inseguono nell’aria sonorità argentine, riverberi di tango, fughe nel jazz. Un programma che – come ci racconta Jacopo Taddei “Corre lungo l’asse portante di un repertorio eclettico che mantiene il recital in equilibrio tra jazz e musica sudamericana. Un turbinio di tecnica smagliante, che non preclude traguardi raffinati ad una musica di matrice popolare. La fisarmonica, estensione naturale del respiro, si lega con empatia magistrale all’universo timbrico e dinamico del saxofono. Nei paesaggi sonori creati, la fisarmonica cesella ogni nota, mentre il saxofono è esuberante e multiforme. Su melodie di derivazione popolare, si sviluppano così pagine di poesia, sempre lontane dall’impulso soltanto coloristico “ .
Il duo formato da Jacopo Taddei e Samuele Telari, alimentato dal gusto di fare e condividere la musica con uno spirito ludico, è pronto a coinvolgere anche il pubblico della domenica mattina per un finale di stagione davvero sorprendente.

Programma:
Pedro Iturralde Pequena Czarda
Richard Galliano Waltz for Nicky – Fou Rire
Astor Piazzolla La Muerte del Angel – Histoire du Tango “Night Club 1960”
Philippe Geiss Sax Hero
Diego Maximo Pujol Suite Buenos Aires: Pumpeja
Javier Girotto Morronga la Milonga – Vuelvo al Sur
Richard Galliano Tango pour Claude
Jean Michel Damase Vacances
Javier Girotto Ciudad – El Cacerolazo
Ernesto Nazareth Cavaquinho

Alessandra Branca

La sede dei concerti è il M.A.C. in piazza Tito Lucrezio Caro, 1. Milano.
I Biglietti (euro 20,00/10,00) si possono acquistare nei giorni precedenti in Auditorium oppure, la mattina stessa del concerto, direttamente al M.A.C.
Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it

Articolo precedenteMille allievi in quaranta concerti: la Scuola di Musica Niccolò Paganini chiude l’anno con un tour nell’Altomilanese
Articolo successivoAnche a Palazzo Archinto e da Lucrezia (finalmente): è arrivata l’estate