NewsPolitica

Inveruno, Chicco Barni riunisce Lega e cdx e punta al fortino di Sara Bettinelli

Nel solco del centrodestra di governo, l'ex assessore riunisce per la prima volta Carroccio e alleati

 

INVERUNO – Nella geografia politica dell’est Ticino, Inveruno è un paese molto importante e dalla consolidata tradizione.

Seppure non raggiunga neppure i 9mila abitanti, Inveruno rimarrà per sempre legata alla figura eminente di Giovanni ‘Albertino’ Marcora, sindaco e ministro della Repubblica, tra i fondatori della corrente di Base della Democrazia Cristiana.

Con l’avvento della seconda repubblica, a Inveruno ci sono stati quasi 20 anni di buon governo (il paese, dai tempi di Marcora, che diede un fortissimo impulso alla vita locale, è nel suo piccolo un esempio) del centrodestra, specie grazie alla carismatica figura del compianto Luigino Garavaglia.

Nel 2014 la divisione tra cdx e Lega, che hanno sempre corso separati (col Carroccio storicamente fortissimo in paese), portò alla vittoria del centrosinistra e di Sara Bettinelli.

In questi 5 anni la Bettinelli, che si è dedicata full time al mandato di sindaco, ha rappresentato uno dei fiori all’occhiello dei Dem ed è una delle figure amministrative cui il Pd guarda con maggiore fiducia, in una tornata dove cdx e Lega rischiano di fare cappotto sulla sinistra.

Il finanziamento multi milionario del futuro polo scolastico e una apprezzata capacità amministrativa fanno della Bettinelli un avversario tenace, contro cui il 26 maggio scenderà in campo Francesco Chicco Barni, 44 anni, che rappresenta a sua volta una delle figure più conosciute in paese, già assessore e consigliere negli anni di Luigino Garavaglia e Graziella Crotti, molto attivo in seno all’associazionismo sportivo cittadino.

Barni è stato presentato ieri pomeriggio al punto elettorale di piazza san Martino, in un giorno di sole e 25 gradi, con molte persone rimaste in strada (troppo poco lo spazio nel point): cdx e Lega presenti al gran completo, con Fabrizio Cecchetti, Silvia Scurati e Curzio Trezzani, Fabio Altitonante, Luca Del Gobbo (i cattolici e il movimento di Comunione e Liberazione sono sempre stati molto presenti e determinanti, a Inveruno) , Umberto Maerna.

La presentazione di Barni è stata affidata ad un altro veterano del buongoverno targato cdx, Francesco Rimoldi, e dal leghista Yuri Garagiola, che con Vincenzo Grande e il Carroccio locale gioca una partita determinante.

Famiglia, persona, lavoro, sviluppo e dinamismo i punti su cui Barni dice di voler puntare, per quella che è una delle sfide elettorali più interessanti e a loro modo strategiche del 26 maggio prossimo.

F.P.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi