Invasione Ucraina: al Consolato di Milano 300 kg cibo dai mercati di Coldiretti

87

I primi 300 chilogrammi di cibo Made in Italy raccolti con la spesa sospesa nei mercati di Campagna Amica di Milano sono stati consegnati alle autorita’ ucraine per sostenere la popolazione sotto l’assedio dell’esercito russo.

 

Ad annunciarlo e’ la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza, dopo l’avvio della campagna di solidarieta’ nei farmers’ market del capoluogo lombardo. I pacchi solidali sono stati portati al Consolato generale ucraino di Milano di via Ludovico di Breme da rappresentanti dell’associazione degli agricoltori. Da qui – precisa la Coldiretti interprovinciale – saranno trasportati direttamente ai confini con l’Ucraina per aiutare i profughi in fuga dai bombardamenti. Riso, olio extra vergine d’oliva, passata di pomodoro, formaggi, miele, latte, zucche, patate e carote sono i prodotti che saranno distribuiti alle persone in difficolta’: vengono infatti richiesti soprattutto cibi a lunga conservazione, meglio se di facile consumo, anche perche’ in alcune zone ci sono problemi per cucinare e conservare i prodotti. La raccolta solidale di generi alimentari prodotti dagli agricoltori di Campagna Amica del mercato di Porta Romana prosegue on line attraverso il sito https://spesamilanoportaromana.campagnamica.it/ nella sezione “Un aiuto per l’Ucraina”.

Articolo precedenteL’artista corbettese Giannina Adelaide Salvi torna ad esporre in Italia, alla fiera di Parma “ArtParmaFair 2022”.
Articolo successivoAnziana investita e uccisa da un furgone a Milano