Adesso i NO VAX se la prendono anche coi ragazzi autistici, Scurati: “Una vergogna”

171

Insulti ai giovani di “Pizza Aut”. Un fatto che si commenta da solo

MILANO   In merito agli insulti rivolti dai “no vax” ai ragazzi autistici della pizzeria “Pizza Aut”, che hanno regalato pizze agli operatori impegnati nella fase vaccinale all’hub di Monza, è intervenuto il Consigliere regionale della Lega, Silvia Scurati.

 

“L’anno nuovo era iniziato con un segno di speranza, di amore verso il prossimo e di grande solidarietà. I ragazzi autistici di “PizzaAut” – commenta Scurati –  hanno infatti donato pizze ai medici e infermieri impegnati in prima linea nelle vaccinazioni.  Un gesto da ammirare e da lodare in un mondo che, troppo spesso, ha dato prova di viaggiare velocemente senza fermarsi a riflettere su un atto generoso come questo compiuto da chi, ogni giorno, si mette alla prova vivendo con entusiasmo e dimostrando che con la forza di volontà tutto è possibile”.

 

“Invece anche i gesti più belli e simbolici rischiano di essere rovinati da chi, contrario ai vaccini, ha insultato i ragazzi autistici che hanno appunto donato cibo a chi dal mattino alla sera è impegnato nel lungo lavoro presso i centri vaccinali. Un delirio incomprensibile – sottolinea Scurati – che alimenta tensioni e divisioni in maniera gratuita, travalicando il confine rappresentato dal rispetto che bisogna sempre portare anche quando la si pensa diversamente”.

“La mia totale solidarietà va ai ragazzi di PizzaAut, – conclude Scurati – ringraziandoli di cuore perché sono l’esempio che nella vita tutto è possibile, senza mai farsi scoraggiare, perché i limiti sono solo negli occhi di chi ci guarda, non nei nostri”.

Articolo precedenteIl teatro della Cooperativa a Niguarda riscopre il “cabaret” con Flavio Oreglio
Articolo successivoCovid, Anelli “Stadi chiusi e ridurre temporaneamente gli spettacoli”