Innovazione, Del Gobbo visita i due gioielli di Cassinetta: Sc e Pressoplast

    150

    L’assessore regionale in visita a due aziende modello attive nel piccolo Comune dell’Abbiatense

    CASSINETTA – “Regione Lombardia sostiene in modo convinto l’innovazione delle aziende, favorendo il trasferimento tecnologico dal settore universitario e della ricerca applicata al mondo imprenditoriale”.
    L’assessore regionale all’università, Ricerca ed Open Innovation, Luca Del Gobbo, sintetizza così lo scopo della visita che lo ha portato all’interno di due eccellenze del sistema di Pmi lombarde.

    Sono la Pressoplast e la SC-Project di Cassinetta di Lugagnano.

    Assieme all’ex sindaco di Magenta c’erano anche i fratelli Aldo e Pierangelo Mainini, soci dell’omonimo  e prestigioso studio magentino.

    UN VOLANO PER LA COMPETITIVITÀ DEL PAESE – “L’obiettivo – ha spiegato Del Gobbo – è quello di potenziare la sinergia all’interno dell’ecosistema dell’innovazione, che in Lombardia
    rappresenta un’eccellenza a livello internazionale. La nostra Legge ‘Lombardia è ricerca e innovazione’ prevede strumenti unici in Italia e a livello europeo, capaci di fornire ad
    aziende, università e organismi di ricerca un supporto adeguato e concreto, con tempi certi, trasparenza e zero burocrazia. L’innovazione è un volano per la competitività del sistema
    Paese””.

    LA PRESSOPLAST – E’ una realtà a conduzione familiare dove lavorano otto persone, leader internazionale nella creazione di prodotti per l’alta moda in ambito fashion attraverso lo
    sviluppo del Pvc e del poliuretano. Ricerca e sviluppo sono alla base della progettazione di soluzioni sempre più moderne, tradotte in pratica anche con il supporto del mondo
    universitario.
    I prodotti variano dal settore della calzatura a quello della pelletteria, abbigliamento, accessori. Fra i clienti si annoverano importanti firme della moda quali Versace, Armani, Ferragamo, Gucci.
    La Pressoplast si è specializzata anche nel settore tecnico dell’abbigliamento di sicurezza e in quello medicale: si realizzano scafandri per vigili del fuoco e protezione civile, abbinando il pvc al teflon per garantire all’operatore la massima visibilità, libertà di movimento ed equilibrio.
    Inoltre, nei laboratori di Cassinetta si producono i caschi ad uso sanitario per l’iperventilazione. Per questa realizzazione, la firma è totalmente italiana.

    SC-PROJECT Azienda leader nella costruzione degli impianti di scarico per motocicli, è fortemente radicata nel mondo delle competizioni. L’impegno di SC-Project nel mondo delle corse è
    applicato in ambito mondiale ai campionati di massimo livello, Campionato Del Mondo MotoGP, Superbike SBK, Moto2, Moto3 e campionati nazionali, impegni seguiti direttamente sui campi
    gara. Prestazioni al top, affidabilità e massima tecnologia applicata sono le componenti che permettono l’interscambio di esperienze tra il reparto interno di Ricerca & Sviluppo e i vari
    team impiegati nei Campionati del Mondo, garantendo al cliente finale un prodotto ai massimi livelli sia come prestazioni che come livello di finiture e qualità dei materiali impiegati.
    L’esperienza acquisita vede il marchio SC-Project direttamente impegnato in una costante collaborazione con i più prestigiosi team dei più importanti Campionati Del Mondo.
    Nel 2016 SC-Project diventa fornitore diretto della factory MV Agusta, producendo gli scarichi per le moto ufficiali dello storico marchio italiano nei Campionati del Mondo SBK Superbike
    e Supersport gestite dal team MV Agusta Reparto Corse.

    Articolo precedenteMagenta, l’annuncio di Salvaggio: ‘Ad aprile via il tornello della discordia. E poi…’
    Articolo successivoFNM pronta a concludere acquisto del 50% di azienda trasporti Verona