Indiscreto (e clamoroso): Viviamo Magenta, Ballarini vuole Linda Giovannini sindaco?

    54

    L’ultima indiscrezione che gira nei palazzi della politica potrebbe sconquassare la politica cittadina

     

    MAGENTA – Abbiamo dato per primi la notizia della nomina di Marco Ballarini a neo coordinatore zonale di Forza Italia a Magenta e Bià. Ma quella che filtra in questi giorni da Magenta, ha davvero del clamoroso.

    In una recente intervista, Ballarini parla chiaramente del desiderio di incidere sulle elezioni comunali a Magenta della prossima primavera, e dopo il maldestro tentativo di litigare con Luca Del Gobbo (ben altro e superiore, lo spessore dell’assessore regionale), adesso Ballarini appiana divergenze e liti e,sebbene ammetta di  NON essere iscritto a FI (quindi, è dirigente di un partito al quale non è iscritto: curioso, ma il sindaco di Corbetta ci ha abituato a ben altro), dichiara appunto di voler contribuire alla causa del centrodestra per battere Marco Invernizzi.

    Contatti fra esponenti magentini di Forza Italia e Ballarini ce ne sono stati diversi, persino qualche magentino piuttosto noto avrebbe parlato col sindaco di Corbetta per candidarsi in città: ma adesso, pare che Marco Ballarini intenda replicare il modello di Viviamo Corbetta creando una lista analoga- Viviamo Magenta- e lanciando come candidato sindaco la dottoressa (psicologa) Linda Giovannini, classe 1977, già studentessa al Liceo al Quasimodo (come Ballarini) ed attuale vicesindaco di Corbetta.

    Ma chi è Linda Giovannini? Lo apprendiamo direttamente dal suo sito Internet:

    lindagio

     

    Dal 2007 lavoro come libera professionista, in ambito clinico, perinatale e giuridico, svolgendo prevalentemente:

    • colloqui psicologici di sostegno, individuali (per adolescenti e adulti) e di coppia
    • valutazioni psicodiagnostiche
    • consulenza tecnica di parte (CTP)
    • consulenze scolastiche
    • consulenze e sostegno genitoriale
    • sostegno psicologico alle donne nel periodo perinatale, in particolare consulenza pre-concepimento, in gravidanza e nel post partum
    • percorsi di accompagnamento alla nascita individuali e di gruppi
    • consulenza e sostegno al lutto pre/peri/postnatale
    • consulenza psicologica per l’accompagnamento al percorso di PMA
    • formazione e supervisione del personale presso scuole, comunità, RSA, cooperative

    Nel 2007 ho costituito l’Associazione culturale “La margherita blu” di Corbetta, che si occupa principalmente di attività in ambito perinatale. Dal 2013 lavoro come Consulente Tecnico di Parte (CTP), prevalentemente in casi di abuso su minori o in casi di separazione o divorzio conflittuale. A gennaio 2014 ho fondato, insieme ad un gruppo di professionisti (avvocati, medici, educatori…), l’Associazione di volontariato ONLUS “Con Tatto Donna” con sede a Vigevano, contro il maltrattamento e l’abuso nei confronti delle donne.

    Fin qui il curriculum di una giovane professionista,neppure 40enne, con solide radici nel magentino e a Magenta. La perfetta seguace di Ballarini: estranea alla politica, ai partiti, professionista stimata, una sorta di ‘parvenu talentuosa’ modellata sulla tendenza- di Ballarini- a creare un gruppo di fedelissimi legati ESCLUSIVAMENTE al proprio leader.

    Ma un conto è costituire una lista in appoggio a TUTTO il centrodestra, un altro è spezzare i giochi e le ritualità lanciando la Giovannini nella corsa a sindaco, infischiandosene-o meno- di cosa pensano Lega, Fdi, Forza Italia e Magenta Popolare.

    marco-ballarini-300x201

    Cosa farà dunque, Ballarini? Una lista solitaria, in aperta sfida al partito di cui è dirigente, o una sorta di civica ‘replicante’ sul modello Corbetta, che anche in questo caso finirebbe inevitabilmente per sottrarre voti agli azzurri?

    Come sempre, quando si parla di Marco Ballarini, noi ci chiediamo una sola cosa: ma quali sono i suoi valori di riferimento, caro sindaco? In cosa crede, oltre alla capacità (indiscutibile) di organizzare il consenso ogni volta che si vota? Lei cos’è: liberale, cattolico, socialista, keynesiano, populista, federalista, autonomista? 

    Oppure, come noi sospettiamo da tempo, lei è semplicemente ‘ballariniano’?

    Fabrizio Provera

    Articolo precedenteIl Gs Volley Magenta piega anche Abbiategrasso
    Articolo successivoRazzano/Sicurezza: “Non abbassiamo la guardia”