CronacaNews

Incendio al Fornaroli, Invernizzi: ‘La macchina dei soccorsi ha funzionato bene. Grazie a tutti’

MAGENTA – “Voglio qui ringraziare a nome di tutta l’Amministrazione comunale e della cittadinanza la macchina dei soccorsi che nella giornata di ieri ha funzionato davvero bene: dai  nostri Vigili del Fuoco con la presenza anche del Comando di Milano, alla Protezione Civile, al ‘118’, a tutte le Forze dell’ordine e a tutti i volontari che sono intervenuti rapidamente. Un grazie di cuore sincero davvero a tutti”. Così il sindaco Marco Invernizzi che l’indomani del ‘grande spavento’ insieme all’assessore ai Servizi Sociali – uno dei primi ad essere arrivato sul posto – Simone Lonati ha incontrato i giornalisti per tornare su questa vicenda che ha avuto una eco di portata nazionale. “Innanzi tutto – hanno spiegato il Sindaco e l’assessore Lonati – accanto ai ringraziamenti sentiti, ci tocca anche fare una precisazione importante: non c’è stata alcuna evacuazione. Semplicemente c’è stato un trasferimento a scopo precauzionale di alcuni pazienti che sono stati spostati nell’atrio dell’ospedale, ma dal ‘Fornaroli – sono tornati a ripetere i due esponenti dell’Amministrazione – non c’è stata alcun trasferimento”. Insomma, il piano d’intervento è funzionato alla perfezione.  “Le 120 persone spostate a titolo più che altro precauzionale -ha ribadito Lonati – stanno tutte bene, tra di loro, c’era anche qualche donna gravida. Tutti già in serata sono tornati regolarmente nei loro reparti”. Senza dubbio le cose avrebbero potuto prendere ben altra piega se il principio d’incendio fosse avvenuto all’interno di qualche reparto. “Per fortuna, invece – ha detto Lonati – il fatto che il rogo si sia originato in un locale bene delimitato del 7° piano, in prossimità delle scale di servizio, ha evitato sul nascere qualsiasi forma di rischio”. Pertanto, i locali delle aree di degenza non sono stati intaccati. A parte la coltre di fumo nero che si poteva vedere ben in lontananza e che, certo, ha creato più di un timore tra i pazienti del nosocomio magentino.  Benchè, ad oggi, le Forze dell’Ordine, non si siano ancora espresse in tal senso, la ragione più probabile che sta alla base del rogo, pare essere quella del classico mozzicone di sigaretta gettato per leggerezza ancora acceso nei pressi del montacarichi del 7° piano.  “Naturalmente – ha commentato il primo cittadino Invernizzi – anche noi attendiamo il verbale dei Vigili del Fuoco, però, questa pare l’ipotesi più accreditata. Di certo, si è trattato di un comportamento pesantemente censurabile e che dev’essere stigmatizzato in pieno. Gettare un mozzicone di sigaretta ancora acceso e tanto più in un luogo frequentato da così tanta gente, qual è un ospedale, è senz’altro un comportamento da condannare in assoluto“.

F.V.

Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi