Cultura/Tempo LiberoNewsStoria e Radici

In memoria della battaglia del 31 maggio 1800, dove Napoleone corse il rischio di essere ucciso

 

TURBIGO – Il 31 maggio 1800 il Primo Console, Napoleone Bonaparte, corse il rischio di essere ucciso a Turbigo. In tale scontro avvenuto sul suolo turbighese tra francesi e austriaci il paese fu messo a ferro e a fuoco. Per ricordare tale evento storico, ottenebrato dalla successiva battaglia di Marengo (avvenuta il 14 giugno 1800), l’Associazione Risorgimentale locale, in collaborazione coi Comuni di Turbigo e Galliate, ha  inteso ricostruire in un quadro l’evento mutuandolo dalla documentazione dell’epoca e intitolandolo: “Passage de Tesin et prise de Turbigo par l’Armèe de Rèserve” guidata da Napoleone I.

Il 5 maggio 2021, alle ore 18.30 presso il Ponte del Naviglio, lungo l’Alzaia di Turbigo, verrà posizionato il quadro realizzato dall’artista Stefano Villa che mostra la fanteria francese – proveniente dal ponte sul Ticino –  intenta a respingere l’ultima carica della cavalleria austriaca sul ponte del Naviglio Grande.

 

FOTO Il ‘croquis’ del quadro che sarà posizionato il 5 maggio prossimo

 

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi