In memoria del capitano Ernest Charles Vanéechout (1822-1859)

169

TURBIGO – In continuità con quanto avvenne nell’aprile 1992, quando una rappresentanza della Municipalità turbighese venne accolta da Jacques Dominati (Maire du 3ème arrondissement) e da Jacques Bidel, in occasione della mostra Turbigo à Turbigo-1800-1859, questa mattina – 2 giugno 2021 – è stato collocato un monumento alla memoria del capitano francese che perse la vita in Via del Gabbone il 3 giugno 1859. Era una promessa che è stata mantenuta trent’anni dopo.

E’ uno dei due monumenti – collocati in occasione del bicentenario della morte del Primo Console –  che ricordano le battaglie napoleoniche  avvenute nel territorio turbighese che videro protagonisti i soldati francesi in presenza sia di Napoleone I sia di Napoleone III:

  • Il primo ‘monumento’ di maggio è una rappresentazione artistica che vede in primo piano il ponte sul Naviglio Grande dove più acceso fu lo scontro avvenuto il 31 maggio 1800, un evento dove il Primo Console corse il rischio di essere ucciso;
  • Il secondo ‘monumento’ di giugno, è il cippo commemorativo collocato questa mattina (foto) che si riferisce al ‘Combat de Turbigo’, prologo di quella che è passata alla storia come ‘Battaglia di Magenta’ del 4 giugno 1859, durante il quale fu ferito a morte il capitano Vanéechout, un eroe che da allora riposa nel cimitero civico turbighese.

 

FOTO Un momento della manifestazione del 2 giugno 2021durante la quale è stato ricollocato il cippo in memoria del capitano francese della Legione d’Onore

 

Articolo precedente‘++Vermezzo, maxi rissa con 150 persone e sparatoria. Al Fornaroli di Magenta una 21enne ferita da colpo di pistola alla caviglia
Articolo successivoMagenta/Pontevecchio: ragazza in bicicletta cade nel Naviglio Grande