NewsPolitica

Il voto in Emilia Romagna, il commento del PD locale: “Un passo avanti, ma la strada resta in salita”

La ricetta Bonaccini anche per Magenta

MAGENTA – RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO 

La vittoria di Stefano Bonaccini conferma il buon governo del centrosinistra e del suo Presidente.

Si confermano anche una storia politica e dei valori alle quali il popolo emiliano-romagnolo non vuole rinunciare.

Dopo una campagna elettorale estenuante che ha coinvolto tutto il paese, alla fine i cittadini hanno scelto la competenza, i servizi pubblici di qualità, la solidarietà e una visione del mondo aperta all’incontro e al dialogo. Hanno scelto di non avere paura, di continuare ad essere una delle regioni più importanti in Italia e in Europa.

La buona politica del PD emiliano-romagnolo è stata più forte degli appelli alla “Liberazione” e delle citofonate di Salvini. Contro l’arroganza di una destra  che ha voluto nazionalizzare il voto e che ha “sciacallato” sulle famiglie di Bibbiano, gli elettori hanno premiato chi ha davvero parlato dei bisogni dell’Emilia-Romagna.

 

Il PD recupera consenso e si afferma come primo partito sia in Emilia-Romagna che in Calabria, dove il candidato civico del centrosinistra Pippo Callipo, seppur sconfitto, ha sicuramente ottenuto un buon risultato.

La sostanziale scomparsa del Movimento 5 Stelle riporta il nostro sistema politico ad un bipolarismo tra centrosinistra e centrodestra dove il PD è perno della coalizione e unico partito in grado di competere direttamente con la Lega. Inoltre, sarà importante comprendere il ruolo presente e futuro del movimento delle sardine, capace di coinvolgere migliaia di persone, soprattutto giovani, e di riavvicinare alla politica e alla partecipazione tantissimi cittadini.

 

 

A Magenta e non solo, la vittoria emiliano-romagnola “carica” energie ed entusiasmi, ma non possiamo ovviamente dormire sogni tranquilli.

La strada resta in salita e la soluzione è una soltanto: esserci “a tutto campo” per la propria comunità.

 

Così ha ben governato e vinto ieri Stefano Bonaccini e così il PD Magenta e il centrosinistra magentino devono muoversi per rispondere ai problemi e alle necessità della Città. Magenta ha voglia di futuro e siamo pronti a costruirlo insieme a tutte e tutti i cittadini ascoltando i loro bisogni e lavorando ad una proposta condivisa per rilanciare la Città e superare il vuoto dell’Amministrazione Calati. Magenta merita di più.

Grazie per l’attenzione

A presto,

Luca Rondena

Segretario PD Magenta

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi