Il Tribunale del Riesame conferma il dissequestro dei beni e la restituzione degli stessi a Mario Mantovani

    108

     

    MILANO – Una decisione importante quella assunta nei giorni scorsi dal Tribunale del Riesame di Milano, che dopo i due annullamenti con rinvio decisi dalla Cassazione ha confermato il dissequestro e quindi la piena restituzione dei beni che furono preventivamente posti sotto sequestro a Mario Mantovani nel novembre del 2017.

    Avverso il provvedimento cautelativo presentò immediatamente ricorso l’avvocato difensore di Mantovani, ossia Roberto Lassini, che aveva prima ottenuto l’annullamento del sequestro il 7 marzo del 2018 e un secondo provvedimento favorevole alla difesa, sempre su decisione della Suprema Corte, il 22 novembre del 2018.

    Nel dispositivo della sentenza con cui il Riesame accoglie le tesi di Mantovani si parla di genericità delle accuse a carico dell’ex vicepresidente di Regione Lombardia, accusato di reati fiscali dei quali tuttavia il collegio non ha ravvisato entità nè stabilito la fondatezza.

    Decisiva è stata anche una consulenza contabile presentata dalla difesa Lassini, che ha sconfessato l’impianto accusatorio e la presunzione del reato di cui era accusato Mantovani, peraltro non corroborato da alcuna sentenza o risultante processuale.

    Il Riesame  ha quindi accolto nuovamente il ricorso annullando il decreto di sequestro e restituendo denaro e beni immobili a Mario Mantovani.

    Decisione che arriva alla vigilia della sentenza del processo di primo grado che vede imputato oltre a Mantovani anche il viceministro Massimo Garavaglia, fissata per domani alla Quarta sezione penale del Tribunale di Milano.

    Articolo precedenteAbbiategrasso sport show, invito del Comune alle associazioni sportive
    Articolo successivoMagenta. La provocazione: Marradi, Biscaro, Torreggiani. Caro sindaco, metta le palle sul tavolo.. della giunta