Cultura/Tempo LiberoNewsPubbliredazionale

Il Sole di Corbetta: molto più di un luogo dove volersi bene

Intervista alla Signora Gaia, da un quarto di secolo al timone di comando con la sua famiglia di una realtà pioniere nel Magentino nel settore dell'estetica

CORBETTA –  Quando varchi l’ingresso de “Il Sole di Corbetta”, ti accorgi subito di non essere all’interno di un semplice negozio di solarium ed estetica e dove in primis si va per farsi una lampada. La passione, la genuinità e, oseremmo dire, l’umanità con la quale si è accolti dalla Signora Gaia e dai componenti del suo Staff, infatti, balza subito all’occhio.

“Cosa vuole che le dica – esordisce la Signora Gaia – siamo qui da 1996, in pratica, da 25 anni. Siamo stati i primi su questo territorio ad intraprendere questo cammino”.

All’epoca la Signora Gaia, insieme al marito Francesco e poi con il figlio Giuseppe che sarebbe entrato nell’azienda di famiglia successivamente, gestivamo una serie di attività analoghe in giro per il “Bel Paese”. Erano gli anni Novanta, quando il farsi una lampada significava molto di più che abbronzatura.

“E’ vero – annuisce la Signora Gaia – si figuri che una vigilia di Natale, in una giornata sola riuscimmo a fare la bellezza di 300 lampade. Un autentico record!”. Già perché in quegli anni, farsi una lampada non era solo una moda. Era l’occasione per socializzare, ritrovarsi con gli amici, insomma, stare bene con se stessi e con gli altri. Da questo punto di vista a “Il Sole di Corbetta” sono stati degli autentici pionieri. “Abbiamo capito che c’erano gli spazi per avviare un’intrapresa di questo genere.

E così è stato. Passo dopo passo con tanta fatica, ma soprattutto un amore incondizionato per il nostro lavoro e per le persone che da noi non sono dei semplici clienti”.

Diversamente non si resiste e si cresce così a distanza di 25 anni. Un ambiente giovane, con anche – il che non guasta – anche tante belle ragazze. “E così – rivela la Signora Gaia – anche nostro figlio che inizialmente pensava di far altro nella vita, poi si è innamorato di questo lavoro”. La scelta di Corbetta così come della location, non è affatto casuale. 

 

Indubbiamente, il grande parcheggio,  nelle vicinanze del locale, ha da subito agevolato e non di poco il boom dell’attività. Che step by step è cresciuta. All’inizio indubbiamente il settore lampade rappresentava il ‘core business‘ dell’attività con l’estetica in appoggio.  La formazione, l’esperienza, la professionalità, l’intelligenza, il controllo dell’ambiente, la continua voglia di crescere hanno fatto sì che oggi “Il Sole di Corbetta” sia passato dalle 5 lampade iniziali alle attuali 30. Così come il passaggio da una estetista, alle attuali tre.  I servizi anche in quest’ambito infatti si sono via a via ampliati. E da una sola cabina estetica, si è arrivati ai giorni nostri con un locale di 250 metri quadri (di cui 150 per solarium e 100 per estetica) ancora più moderno e che offre davvero tutto per la bellezza del proprio corpo.

Ma la Signora Gaia punta ancora una volta sul concetto di continuità e di famiglia, valori che sono sottesi a questa iniziativa e che quasi per magia, sono in linea con chi occupava prima questi locali.

“Vede in questi spazi prima c’era una salumeria, e prima ancora un antico forno. Sembrano attività assai diverse dalla nostra. Ma in realtà l’elemento di congiunzione è la famiglia. Quella famiglia che ci stava dietro allora come oggi”.

Naturale anche che in questi anni, sia cambiato il modo di rapportarsi con il cliente. “Posto che la clientela resta sempre assai variegata e che oggi per un uomo farsi una ceretta o avere cura delle proprie mani o dei propri piedi, è una cosa assolutamente normale, indubbiamente, in tutti questi anni qualcosa è cambiato. Per esempio prima c’era più attenzione per il benessere come voler bene a se stessi ma anche come momento in cui concedersi una pausa di relax. Oggi viviamo in una società frenetica, nella quale tutti vanno di corsa. Dove i risultati vengono primo di tutto e c’è sempre meno tempo a disposizione”.

Ma a parte questo, il piacere di volersi bene, di essere coccolati presso ‘Il Sole di Corbetta’ non è cambiato. “Per noi è sempre l’individuo a fare la differenza. Per questo cerchiamo di essere empatici, di mettere la nostra clientela a proprio agio. C’è uno scambio di esperienze e di reciproca ricchezza che viene prima di tutto”. E’ evidente allora che dalle parole della Signora Gaia, ben si capisce perché ci sono generazioni e generazioni di famiglie che continuano ad andare a ‘Il Sole di Corbetta’. 

Inutile dire che sotto quest’aspetto il Covid molto ha inciso rispetto a quello che era il normale menage di questa attività. “Per noi che crediamo tantissimo nelle relazioni con le persone è stata una botta pazzesca. Non ne facciamo solo di una questione economica ma di rapporti umani. Per fortuna, adesso le cose stanno poco alla volta tornando alla normalità. Per esempio per San Valentino è stato bellissimo vedere qui da noi diverse coppie, ormai amici di vecchia data, venire a trovarci. Cogliere l’occasione della promozione per visitare le nostre ultime novità, i nostri locali rinnovati. Per noi è stato quanto mai gratificante”.

Passione, amore, competenza,  professionalità, intelligenza sono questi gli ingredienti del successo de ‘Il Sole di Corbetta’. I segreti di una bella grande famiglia che è molto più di un negozio. 

http://www.soledicorbetta.com/

ilsoledicorbetta@gmail.com

tel 02.97271708

https://www.facebook.com/ilsole.dicorbetta

https://www.instagram.com/ilsoledicorbetta/

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi