Il ritorno del Koala Maerna, le picconate e il feeling con Progetto Magenta

    99

    L’ex Vice Sindaco della Giunta di Luca Del Gobbo, boccia il centrodestra definito ‘preistorico’ e che guarda al passato, ‘punge’ Marco Invernizzi che ripropone un disegno di città che non ha saputo realizzare in questi cinque anni di governo. Non parla mai apertamente di Progetto Magenta, non evoca il nome della professoressa Silvia Minardi, ma tutti gli indizi portano là

    Silvia Minardi di Progetto Magenta

    Anche se il “Koala” a meno di colpi di scena dell’ultima ora, non sarà della partita.

    (*nella foto a sinistra Silvia Minardi candidato Sindaco di Progetto Magenta, quindi, una immagine di parecchio tempo fa con Luca Del Gobbo e Marco Maerna, rispettivamente, Sindaco e Vice Sindaco della città nel decennio 2002 – 2012. Maerna ancora oggi “rinfaccia” a Del Gobbo di averlo “scaricato” poco prima delle elezioni del 2012 in cui l’allora PDL scelte Tino Viglio come candidato sindaco, poi perdente al ballottaggio con Invernizzi)

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Siamo ormai a quello che si può definire l’ultimo chilometro…in termini ciclistico: due mesi e finalmente si.vota per il sindaco della nostra città. A questo punto vorrei sottolineare lo stato di confusione e la poca concretezza che la politica ci sta proponendo in questo momento…Salvo poche eccezioni.
    Il Centrodestra è passato dall’essere concreto con la cultura del fare (primi cinque anni di governo) alla gloria di un feeling con la città nel secondo mandato…per poi essere preistorico e nullo in questi ultimi 5 anni…Ora, si ripropone con slogan e frasi che sono degni del riciclo inutile…( l’uomo al centro…il rilancio del territorio..la centralità di Magenta…) senza mai fare proposte concrete e di vero governo. Che delusione!
    La.città ha bisogno di altro, di progetti su cui svilupparsi e di idee…di idee da contrapporre …non di polemiche inutili e scontate…
    L’Amministrazione si ripropone con un disegno che ha avuto 5 anni per essere proposto e realizzato…
    Magenta ha la necessità di essere sui tavoli che contano …vedi Saffa ex Novaceta strada Malpensa ecc…ha necessità di strutture servizi e di capire certe emergenze, sicurezza immigrazione…ad oggi servono progetti e idee…servono persone che ci mettano l’anima la passione le idee, la concretezza oltre e al di là dei simboli…ormai superati e utili solo per qualche voto. È cambiata la stagione…non tutti si sono forse accorti…i cittadini sicuramente sì.

    Marco Maerna

    Articolo precedente#EdicolaColombo torna lunedì 10 aprile sulla pagina Facebook di Ticino Notizie
    Articolo successivoNella successione feudale turbighese, i Gallarati occupano un posto d’onore