Il Proust di giugno… viva la buona cucina! “Incontro” con Andrea Cantisani e Marco Mandonico . A cura di Franca Galeazzi

178

‘INCONTRO’ CON ANDREA CANTISANI DA OTTO ANNI CO-TITOLARE CON L’AMICO MARCO MANDONICO DI UN NOTO LOCALE CITTADINO.

Il tratto principale del suo carattere?
Mi piace molto ridere e far ridere gli altri … mi reputo una persona divertente.

Nella foto sopra e sotto Andrea Cantisani. In quella in evidenza con l’amico e socio Marco Mandonico

La qualità che preferisce in un uomo?
Sicuramente l’onestà e la fedeltà.

E in una donna?
La sicurezza, la fedeltà e la capacità di amare.

Il suo principale difetto?
L’impulsività.

Il suo sogno di felicità?
Col tempo i traguardi cambiano ed ogni volta che se ne raggiunge uno si mira a raggiungerne un altro più lontano. Diciamo che il mio sogno di felicità è quello di avere molti sogni di felicità.

Il suo rimpianto?
Non aver studiato abbastanza nonostante i continui richiami e l’impegno dei miei genitori …

Il giorno più felice della sua vita?
Al momento il giorno più felice della mia vita è stato quello in cui ho inaugurato il mio primo ristorante, cui sto tutt’ora dedicando tutto me stesso … ma a brevissimo FRANCESCA, l’amore della mia vita, mi regalerà un bimbo, Nicolò, e sarà un gioia enorme!

E il più infelice?
Il giorno in cui è venuta a mancare mia nonna, per me un esempio e una guida!

L’ultima volta che ha pianto?
L’ultima volta ho pianto di gioia alla notizia della mia paternità!

La sua occupazione preferita?
Naturalmente inventare e sperimentare nuovi piatti e prodotti per il locale, ma anche fare squadra con il mio socio e tutto il personale.

Materia scolastica preferita?
Cucina.

Autori preferiti?
Non ne ho, non sono un lettore.

Libro preferito?
Idem.

Attore e attrice preferiti?
Beh, il grande Johnny Deep, Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Bryan Cranston.

Film cult?
‘Pulp fiction’, ‘Snatch’, ‘Blow’.

La canzone che canta sotto la doccia?
Essendo innamorato di questa città: ‘O mia bela Madunina’.

Colore preferito?
Nero come la mia ‘freccia nera’ (auto).

Fiore preferito?
Non ne ho uno, ma sono un grande amante delle piante, essendo un bonsaista … la mia pianta preferita è la quercia!!!

Città preferita?
Milano.

 

 

Personaggio storico più ammirato?
Amerigo Vespucci.

Personaggio politico più detestato?
Matteo Salvini.

Il dono di natura che vorrebbe avere?
I capelli lunghi, visto che per il resto ho tutto al suo posto!!!

Se dovesse cambiare qualcosa del suo fisico cosa cambierebbe?
Sicuramente rivolterei la tartaruga …

Stato d’animo attuale?
Sereno e concentrato.

Le colpe che le ispirano maggior indulgenza?
Quelle commesse per eccesso di bontà.

Come vorrebbe morire?
Sicuramente ben vestito e con il tutto esaurito in chiesa.

Il suo motto?
“Roba bella, spingere e qualità, perché il meglio paga sempre”.

Franca Galeazzi

 

Articolo precedenteVittuone Magenta Basket under 14: i nostri ragazzi sono Campioni d’Italia !
Articolo successivoBasket, bravi gli under 14, la parola agli allenatori